Quando la cucina è tecnologica: le migliori novità del 2018

Tecnologia
Automazione e intelligenza artificiale sono sempre più presenti, anche in cucina (Getty Images)
GettyImages-robot

Tra forni connessi, app,"maggiordomi" con display e cover per smartphone che fanno il caffé, anche ai fornelli stiamo diventando sempre più digitali e connessi

Le case stanno diventando sempre più connesse, e anche le cucine. Digitale, internet of things, intelligenza artificiale stanno cambiando forni, fornelli e frigoriferi. Ecco alcune delle tendenze hi-tech del 2018.

La cucina "intelligente"

Nelle fiere di settore e nei negozi si vedono sempre più "smart kitchen", cucine intelligenti. L'espressione non descrive una specifica tecnologia ma una serie di applicazioni che esprimono le potenzialità del digitale. Ikea sta sviluppando un prototipo che proietta immagini direttamente sul tavolo, trasformando legno o marmo in una sorta di display touch. Il sistema è in grado di identificare i cibi, leggerne peso e caratteristiche, suggerire ricette. È ancora un progetto futuribile e non in commercio, ma gli elettrodomestici connessi sono già una realtà.

Elettrodomestici connessi

I grandi produttori di elettrodomestici non si limitano più a creare forni, frigoriferi e lavatrici connessi, in grado di dialogare tra loro. L'obiettivo è creare un ecosistema casalingo, da governare via app anche dall'esterno. Lo smartphone, come nel caso di App Connect di Bosch, diventa il centro direzionale che permette di accendere la macchina del caffè quando siamo ancora a letto, la lavatrice dalla poltrona, il forno quando si parte dall'ufficio. Sempre attraverso l'app è possibile controllare cosa c'è in frigo quando siamo al supermercato.

I maggiordomi con il display

Non sono dispositivi pensati solo per la cucina, ma gli smart speaker con display trovano tra i fornelli una delle applicazioni più accattivanti. Ai primi "maggiordomi digitali" governati dall'intelligenza artificiale (come Amazon Echo, Google Home e Home Pod) si stanno aggiungendo quelli dotati di schermi. E non è un caso che nelle foto e nei video ufficiali di presentazione, sia Portal di Facebook sia Home Hub di Google ritraggano gli utenti in cucina. Videochiamare o vedere le ricette passo passo e impartire comandi vocali senza usare le mani sono funzioni comode e igieniche quando si sta lavorando il cibo.

Il microonde di Amazon

A settembre Amazon ha presentato una carrellata di nuovi dispositivi. Per la maggior parte sono aggiornamenti o varianti di Echo (mini e per l'auto, ad esempio). Ma Amazon entra anche in cucina con un microonde che incorpora Alexa, l'intelligenza artificiale del gruppo. Le funzioni non sono molte: il microonde obbedisce ai comandi vocali accendendosi, spegnendosi e fissando i tempi di cottura. Ma è la conferma dell'interesse riservato dai giganti digitali al settore.

Un sous-chef tecnologico

La cottura sottovuoto è sempre più usata. Permette di cucinare in modo sano, con meno grassi e di mantenere intatte le proprietà degli alimenti. È fondamentale però la precisione delle temperature: l'acqua deve essere calda ma non arrivare al punto di bollitura. Non sono nuovi i dispositivi che si immergono per tenere la giusta temperatura e controllare i tempi. Adesso però ce ne sono anche in versione connessa, gestibili via app e con assistenti digitali integrati per obbedire ai comandi vocali. Saranno i vostri assistenti personali.

Lo smartphone fa il caffè

Una delle trovate più fantasiose è Mokase. È una cover prodotta da un'azienda italiana che fa il caffè. Si fissa al telefono come una cover classica, con la differenza di essere solo un po' più voluminosa. Un "tap" sull'app e parte il riscaldamento della bevanda. Pochi secondi ed è pronta per essere versata in una tazzina. Il progetto si è fatto conoscere già nel 2017, ma dovrebbe accelerare nei prossimi mesi con la commercializzazione.

Cantine hi-tech

Il vino è una passione che accomuna molti italiani. Spesso però la conservazione delle bottiglie è una aspetto sottovalutato. Ci sono soluzione che aiutano, sia nei grandi che nei piccoli spazi, sia nelle case che nelle attività aperte al pubblico. Le cantine hi-tech saranno forse meno romantiche, ma hanno dalla loro design moderno e facilità di utilizzo. Illuminazione, temperatura, grado di umidità possono essere controllate con pochi gesti o anche via app.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24