Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Huawei Mate 20, tutte le alternative tra gli smartphone di fascia alta

Dall'alto a sinistra in senso orario: iPhone XS, Samsung Galaxy S9, Pixel 4 ed LG G7 (Getty Images, LG)
5' di lettura

La casa cinese se la dovrà vedere prima di tutto con iPhone XS e Samsung Galaxy S9. L'obiettivo è chiaro: diventare il secondo marchio al mondo

Huawei ha presentato a Londra ben quattro dispositivi. Due sono rivolti a nicchie di mercato: il Mate 20 X punta ai videogiocatori, la versione con design Porsche rientra nella fascia extra-lusso (supera i 2mila dollari). Mentre è con Mate 20 (6,5 pollici da 799 euro) e Mate 20 Pro (6,4 da 1049) che sfida i suoi concorrenti diretti. Quali sono? Lo si è capito dal palco di Londra: la casa cinese ha proposto continui confronti con Samsung Galaxy S9 e iPhone XS. Insomma l'obiettivo è chiaro: cercare di rimontare sugli unici due marchi che detengono una quota di mercato maggiore. Anche se non saranno gli unici avversari con cui competere.

Samsung Galaxy S9 e Note 9

La divisione smartphone di Samsung non sta attraversando un buon momento. Il Galaxy S9 ha avuto vendite al di sotto delle attese e si attendono le prime cifre ufficiali del Note 9. La versione standard dell'S9 ha un display da 5,8 pollici e quella Plus da 6,2 pollici. Il prezzo di lancio è stato molto simile ai due Huawei: da 899 fino a 1.099 euro. Ad agosto è arrivato il Note 9: tre colori - Ocean Purple, Midnight Black e Lavender Purple - e un display Amoled da 6,4 pollici. Il prezzo sale, si va da 1.029 a 1.279 euro, mentre il dispositivo può vantare un record: combinando memoria interna e scheda esterna arriva a un terabyte. La batteria è di 4000 mAh e c'è il pennino rinnovato, che fa non solo da matita ma anche da telecomando.

Apple iPhone XS

Apple ha presentato a settembre due XS, per certi versi interlocutori perché non rivoluzionano lo stile del modello X, con il notch. La versione standard XS è da 5,8 pollici, XS Max arriva invece a 6,5. Entrambi montano un display Oled. Per quanto riguarda le fotocamere, ce ne saranno due da 12 MP posteriori, con doppia stabilizzazione dell'immagine, zoom ottico 2X, registrazione video in 4K e slow motion. La fotocamera frontale è invece da 7 MP, con scanner 3D del volto per permettere al riconoscimento facciale di funzionare. Prezzi salati: si parte da 1.189 euro per la versione da 64 GB. Si sale a 1.359 per quella da 256 sino ad arrivare a 1.589 per quella da 512 GB. Per XS Max, la base è 1.289 euro e si toccano i 1.689 per la versione più capiente. In parte, il Mate 20 potrebbe quindi contendere i clienti anche all'iPhone XR, versione Lcd che parte da 889 euro.

Google Pixel 3

Il 9 ottobre Google ha presentato i suoi Pixel 3. Nella versione standard il display è da 5,5 pollici. In quella XL passa a 6,3. Le differenze estetiche non si fermano alle dimensioni. Per variare l'offerta, il Pixel 3 XL ha il notch, mentre il fratello minore conserva un design più tradizionale, anche se con bordi ridotti. Il retro, come "firma" di Google è bicolore. Il comparto fotografico spicca non tanto per gli obiettivi quanto per l'intelligenza artificiale che li governa. La funzione "Top Shot", ad esempio, cattura le immagini prima e dopo lo scatto e individua la migliore. Arriveranno in Italia dal 2 novembre. Prezzo: da 899 euro per il modello base e da 999 per l'XL.

Sony Xperia XZ2 Premium

Il top di gamma Sony è arrivato in Italia questa estate. Rispetto all'Xperia XZ2, si arricchisce con una seconda fotocamera posteriore, una batteria più potente (3540 mAh), un display di qualità superiore e lievemente più grande: 5,8 pollici. Resta quindi sulle dimensioni inferiori a quelle proposte dal Mate 20. E simile è anche il prezzo: Xperia XZ2 parte da 899 euro sul sito ufficiale Sony. Stilisticamente, anche la casa giapponese ha abbandonato i suoi classici spigoli per adottare linee più morbide, anche se non si è arresa al notch e conserva bordi più generosi rispetto ad altri marchi.

LG: G7 ThinQ e V35

LG G7 monta un processore Qualcomm Snapdragon 845. Il display è un Lcd e, per quanto riguarda le dimensioni, è una via di mezzo tra iPhone X e Mate 20: 6,1 pollici di diagonale. Anche LG ha adottato il notch. Una scelta che permette di avere uno schermo leggermente più grande rispetto al V30 nonostante le misure complessive più contenute. Doppia fotocamera posteriore da 16 MP e una anteriore da 8 MP. Prezzo di lancio: 849,90 euro. LG V30 aveva un prezzo di lancio lievemente superiore. A un anno di distanza, quindi, il dispositivo si trova sborsando meno. Si ha comunque a disposizione un display Oled da 6 pollici, sottile (7,3 millimetri), con una doppia fotocamera posteriore da 16 MP e 13 MP. Bordi ridotti al minimo, ma niente notch.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"