Videogames, Fifa 23 chiude un'epoca ma inizia una nuova era

Tecnologia

Cristian Paolini

L’ultimo capitolo della serie firmata da Electronic Arts sancisce infatti la chiusura della partnership con il massimo organismo calcistico internazionale, lasciando però intravedere quella potrebbe essere la nuova frontiera per quello che dal prossimo anno si chiamerà EA Sports FC

ascolta articolo

Dopo quasi 30 anni con Fifa 23 finisce un’epoca, ma forse inizia anche una nuova era per le simulazioni calcistiche. L’ultimo capitolo della serie firmata da Electronic Arts sancisce infatti la chiusura della partnership con il massimo organismo calcistico internazionale, lasciando però intravedere quella potrebbe essere la nuova frontiera per quello che dal prossimo anno si chiamerà EA Sports FC. La casa di produzione fa sapere che sul fronte licenze niente verrà comunque intaccato, e gli appassionati potranno godersi il piacere di giocare con (quasi) tutte le squadre dei campionati più importanti e vestire i panni, anzi gli scarpini, dei loro beniamini. A proposito, per quanto riguarda il torneo di Serie A presente nel gioco, la grande novità è il rientro della Juventus, gloriosamente sostituita negli ultimi tre anni dal Piemonte Calcio. A livello di nuovi acquisti, nella carriera modalità allenatore non si può non menzionare la possibilità di impersonare Ted Lasso, il baffuto protagonista della serie tv di Apple Tv, e come l’accordo con Marvel prometta appunto meraviglie per le personalizzazioni dell’amatissimo Ultimate Team. In Fifa 23 tra le opzioni già viste negli scorsi anni sono presenti anche carriera, Volta (lo street football, un po’ tamarro ma efficace per dare maggiore profondità al titolo), il calcio femminile con la possibilità di anticipare la prossima Coppa del Mondo oltre ovviamente a quella imminente maschile in Qatar. 

Un'immagine del gioco
Mbappe esulta dopo un gol

Più realismo, meno frenesia

approfondimento

Videogiochi, ecco chi sono i 23 migliori di Fifa 23

 

Ma dicevamo della nuova frontiera che sembra aprirsi malgrado l’impressione sia quella di un titolo in gran parte conservativo, almeno dal punto di vista del “look and feel” e dei menù in gran parte ripresi dall’edizione precedente. Fifa si è sempre contraddistinto però rispetto al rivale storico Pes (che nel frattempo ha cambiato a sua volte nome in eFootball e abbracciato la via del free to play) per una maggiore velocità di gioco, una frenesia più da arcade che da simulazione, mentre in questa ultima incarnazione rovescia la sua natura. Una sorpresa piacevole per gli appassionati che alla cura per gli aspetti realistici e della accuratezza della manovra del gioco di Konami ora possono abbinare il numero di licenze sconfinate e lo spettacolare gameplay di quello di Ea. Se EA Sports Fc seguirà le orme di Fifa 23 potrebbe essere l’alba della sintesi del videogioco di calcio perfetto. Considerando anche le possibilità e il realismo che garantiscono al prodotto le console di nuova generazione.

Provato da noi

approfondimento

FIFA 2023, più calcio femminile e cross-play: data di uscita e novità

 

Venendo alla nostra prova, il gioco si dimostra di facile accesso anche per i neofiti. Mentre si attende il completo caricamento si può giocare un match che già svela le caratteristiche e soprattutto si adegua in maniera dinamica all’abilità del videogiocatore. Dopo essere passati in doppio svantaggio, ad esempio, ci  siamo trovati a completare in breve tempo una rimonta trovando per nulla frustrante il primo impatto con il gioco. L’imprevedibilità dell’andamento dell’incontro è altissima, e prevede errori grossolani alternati a mirabolanti prodezze. Ad aumentare il realismo della gara, una volta trovato il livello calzante, c’è come anticipavamo il piacere di trovarsi finalmente costretti ad imbastire azioni corali anziché affidarsi all’ipervalutazione del fuoriclasse in squadra. Per fare gol non basterà più dunque confidare nell’azione personale dell’asso di turno, e anche la dinamica dei tiri è stata modificata, specie per quelli da fuori area, che aumentano la potenza, ma anche la difficoltà di realizzazione per via del tempo di caricamento. Analogo realismo abbiamo riscontrato nella fase difensiva, con duelli davvero convincenti in rispetto alla fisica dei corpi e non solo alla abilità al joypad.  

Un0altra immagine del gioco
In Fifa 23 torna la Juventus

Un realismo mai visto

approfondimento

Videogiochi, ecco le migliori calciatrici di Fifa 23

 

La grafica, almeno su console di nuova generazione, si rivela strabiliante, anche grazie alla tecnologia HyperMotion 2 che sfrutta oltre 6mila animazioni per riprodurre fedelmente l’azione. Per ottenerle sono servite riprese motion capture di due intere partite complete giocate da squadre professionistiche, incluso un match tra compagini femminili, oltre ai dati di cinque sessioni di allenamento. Completa il tutto un algoritmo di apprendimento automatico che porta il realismo a livelli mai visti nella serie.

Fifa 23 supporta il cross-play tra giocatori della stessa generazione di piattaforme, consentendo di collegarsi con gli amici e misurarsi in modalità 1v1, compresi Ultimate Team e Online Friendlies. Per FUT è stato introdotta una nuova modalità, FUT Moments, che prevede sfide basate su scenari diversi e una chimica rinnovata che consente maggiore flessibilità nella costruzione della propria squadra personalizzata. Insomma, davvero un gran numero di opportunità, in attesa di scoprire quale sarà davvero il futuro di un gioco che rimarrà nella storia dei videogames.  

Un'immagine del gioco
Più spazio al calcio femminile

Tecnologia: I più letti