Pes 2021, il futuro del gioco nelle parole di Konami

Tecnologia

Ne ha parlato Lennart Bobzien, brand manager europeo della software house, intervistato da Eurogamer. Commentando i motivi che hanno portato al season update invece che ad una nuova versione vera e propria della celebre simulazione calcistica

Il futuro prossimo di eFootball PES 2021 ha una data precisa, quella del 15 settembre, quando per PS4, Xbox One e Pc (tramite Steam) vedrà la luce il nuovo capitolo della simulazione calcistica targata Konami. Si tratterà, come già ampiamente annunciato, di un aggiornamento della versione 2020, con alcune novità che riguardano, ad esempio, la perdita delle licenze ufficiali di Inter e Milan. A spiegare i dettagli del futuro del titolo, ci ha pensato Lennart Bobzien, il brand manager europeo di Konami, intervistato da Eurogamer.

I motivi della scelta di Konami

approfondimento

Pes 2021, Konami perde le licenze ufficiali di Milan e Inter

Nella chiacchierata che sviscera alcuni temi legati al futuro di Pes, ripresa anche da Ign Italia, Bobzien ha raccontato i dettagli che hanno portato Konami a decidere per la formula del semplice aggiornamento invece di una versione stand alone. "Abbiamo tante cose in programma per il prossimo anno. Il team ha deciso che sarebbe stato meglio sfruttare questo tempo per lavorare sulla transizione da current-gen a next-gen”, ha spiegato Bobzien, facendo riferimento al futuro nel mondo delle console che significa PS5 ed Xbox Series X. “Invece di vendere un prodotto al di sotto delle aspettative, abbiamo preferito puntare su un aggiornamento. Pes è un franchise di alta qualità: vogliamo pubblicare solo titoli che mantengano alto il livello. Questa scelta ci permetterà di lavorare in maniera più approfondita sul prossimo capitolo della saga", ha poi aggiunto. E’ stata spiegata così la scelta di Konami, che se da un lato ha stupito qualche fan, lascia intravedere per il futuro notevoli speranze di avere fra le mani un videogioco sempre più curato nei dettagli, sia grafici sia relativi al gameplay.

Tra Inter, Milan e Nintendo Switch

Proprio per quanto riguarda il gameplay, il brand manager ha sostanzialmente confermato che il gameplay di Pes 2021 non si discosterà da quello della versione precedente. E a proposito della questione Inter e Milan, Bobzien ha dato le spiegazioni del caso. “L'accordo si è concluso, e di conseguenza non avremo le licenze ufficiali all'interno del nuovo capitolo. Abbiamo cercato di essere trasparenti e di farlo sapere ai fan il prima possibile. Questo però non vuol dire che non continueremo a sondare il terreno per introdurre nuovi club o campionati". Diverso il discorso che lega Konami alla Juventus. "Con la Juve abbiamo un accordo a lungo termine, non si tratta di un contratto annuale. C'è una partnership e siamo molto soddisfatti. Le nostre vendite sono cresciute sia nel mercato digitale che in quello fisico, specialmente in Italia dove la Juventus ha la maggior parte dei tifosi", ha detto. Un’ultima chicca riguarda infine la console portatile di Nintendo, la Switch. "Amo la Switch. Purtroppo. però, il gioco non uscirà per la console di Nintendo, nella versione 2021. Il titolo sarà disponibile solo su PS4, Xbox One e PC, tramite Steam", ha confermato Bobzien. Il titolo, già pre-ordinabile con una serie di bonus, è proposto nella sua versione per PS4 a 29,99 euro.

Tecnologia: I più letti