Videogiochi: nel 2019 giro d’affari pari a quasi 1,8 miliardi di euro

Tecnologia

Il dato, in crescita dell’1,7% rispetto al 2018, è emerso grazie al rapporto redatto dall’Italian Interactive & Digital Entertainment Association (IIDEA), associazione di categoria dell’industria dei videogiochi in Italia 

Sono oltre 17 milioni gli italiani che hanno preso in mano un controller ed hanno videogiocato nel 2019, contribuendo a generare un giro d’affari pari a quasi 1,8 miliardi di euro, dato in crescita dell’1,7% rispetto a dodici mesi prima. A fare il punto della situazione per quanto riguarda il mercato dei videogiochi nel nostro Paese, con riferimento allo scorso anno, è stata IIDEA, l'associazione che rappresenta l'industria dei videogiochi in Italia.

I dati del rapporto

Il settore videoludico, dunque è in salute ed è in crescita rispetto alla rilevazione del 2018, realizzando per la precisione introiti per 1 miliardo e 787 milioni di euro. E questo nonostante l’anno appena terminato sia considerato dagli addetti ai lavori di transizione, in attesa del lancio della nuova generazione di console, che dovrebbe avvenire a fine 2020. Un dato subito segnalato riguarda il comparto software e quello dell’hardware. Quest’ultimo ha fatto registrare un giro d’affari di 358 milioni (-15,9% rispetto al 2018), il primo invece ha segnalato un aumento del 7,3% anno su anno, con un fatturato di 1,4 miliardi di euro. In quest’ambito a farla da padrone è il segmento del software digitale che, considerando anche digital download su console e PC e app per dispositivi mobili, ha fatto registrare una crescita anno su anno del 13,5% e un fatturato che ha toccato quota 1,127 miliardi di euro. Il mercato degli accessori invece è rimasto praticamente stabile (-0,1% rispetto al 2018), con un fatturato totale di 101 milioni di euro.

Sempre più giocatori nel mondo

I dati contenuti nel rapporto di IIDEA hanno fatto riferimento a tre diverse fonti: GSD (Games Sales Data) per i dati retail relativi al mercato fisico, GSD (Games Sales Data) e GameTrack per i dati relativi ai prodotti digitali, App Annie e Game Track per i dati relativi al mercato mobile. I dati sui consumatori, raccolti nel quarto trimestre del 2019 nell’ambito del progetto GameTrack, si sono basati su un sondaggio online e su uno offline proposto ad un campione rappresentativo della popolazione dai 6 ai 64 anni di età. “I risultati che emergono dalla nostra analisi raccontano di un rapporto sempre più consolidato degli italiani con i videogiochi in un momento di una evoluzione significativa del mercato”, ha commentato Marco Saletta, Presidente di IIDEA. “In attesa della nuova generazione di console, il videogioco, che sia un passatempo, un lavoro o una passione, continua a diventare più accessibile e a consolidare la propria posizione come forma di intrattenimento, coinvolgendo un numero di giocatori crescente e diversificato in Italia, come nel resto del mondo”.

I titoli più venduti

Uno sguardo interessante, poi, riguarda le classifiche dei titoli più venduti in Italia sia per console sia per PC, in formato fisico e in digital download. La classifica che comprende tutte le piattaforme e tutti i formati è guidata da Fifa 20, seguito da Grand Theft Auto V e da Call of Duty: Modern Warfare, curiosamente lo stesso podio della Top 10 dei videogiochi considerando solo le console. I migliori videogiochi per PC sono guidati invece da Tom Clancy’s Rainbow Six: Siege che precede l’inossidabile Grand Theft Auto V e, in terza posizione, Borderlands: The Pre-Sequel.  

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24