Fifa 20, segna rigore decisivo ma a causa di un bug perde la partita

Tecnologia

La denuncia è arrivata, su Twitter, da Giuseppe Guastella, giocatore professionista che veste i colori dei Los Angeles Galaxy. Il suo post, arrivato a quasi 12 mila like, ha scatenato i commenti degli utenti  

“Tutto ciò è incredibile da parte di Electronic Arts, sono fuori dalle qualificazioni nordamericane per colpa di questo”. Così Giuseppe Guastella, giocatore professionista di Fifa per conto dei Los Angeles Galaxy, si è lamentato con un tweet di ciò che gli è successo giocando al celebre titolo di simulazione calcistica. (La top 100 dei giocatori

La spiegazione dell’accaduto

E’ domenica quando "The Godfather" (questo il nickname del pro player) decide di prendere parte al torneo riguardante le qualificazioni dell’area nordamericana, vestendo i colori del team di Los Angeles. Ma qualcosa va storto e, nel corso di un match decisivo ai fini del passaggio del turno, pur segnando un rigore (come si vede nella clip video allegata da Guastella) una volta arrivato alla lotteria dei penalty, la sua squadra viene eliminata e non passa il turno. Nelle immagini allegate si vede il suo giocatore, con la maglia numero 6, calciare dagli undici metri e segnare, dopo aver colpito il palo alla destra del portiere avversario. Sarebbe la rete del pareggio che consentirebbe di proseguire la partita, sempre ai rigori, ma ecco l’imprevisto: un bug di sistema del gioco decide che questo penalty non è mai stato segnato, il portiere esulta, il pubblico dello stadio è in delirio e lo stesso giocatore mosso da "The Godfather" ha il classico atteggiamento sconsolato di chi ha sbagliato. La partita, per il pro player, è così incredibilmente persa.

La solidarietà degli utenti

“È necessario risolvere questi gravi problemi legati al gioco”, scrive Guastella, parlando di hacking ai server mondiali. “Gli amministratori hanno deciso che questo non è stato un goal e perciò sono fuori dal torneo. Come si può prendere sul serio il gioco quando Electronic Arts non lo fa, cercando di risolvere questi problemi?”, si chiede polemicamente. “Tutto ciò è follia, è irreale. Spero tu possa avere un’altra opportunità”, risponde un utente, come si può leggere in uno tra gli oltre 400 commenti che il post di Guastella ha ricevuto. “Gli amministratori mi hanno detto che se il gioco conferma non sia stato goal, dobbiamo obbedire a tale decisione”, gli risponde deluso il pro player dei Galaxy. “E’ assolutamente disgustoso”, commenta un altro utente, ottenendo 586 like.

Un aggiornamento in arrivo

Intanto Fifa 20, in attesa che problemi di questo generi vengano risolti, dal 3 marzo dedicherà agli appassionati del calcio sudamericano una piacevole novità. Sarà disponibile, infatti, su PlayStation 4, Xbox One e Pc la possibilità di rivivere le atmosfere adrenaliniche dei più grandi tornei calcistici per club del Sud America, con la Conmebol Libertadores, la Conmebol Sudamericana e la Recopa che si aggiungeranno ai tornei già presenti nel gioco. Tra i club che si potranno guidare, ad esempio, ci sono River Plate, Boca Juniors o Flamengo. Senza dimenticare compagini come il Racing Club, l’Independiente, il Millonarios e l’Universidad Católica. L’obiettivo sarà uno solo: arrivare a trionfare sul tetto del calcio sudamericano.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24