Google Nest Mini, tutto sulla nuova generazione di speaker

Tecnologia
Google Nest Mini (Foto: Press Room Google)

Costerà 49 dollari ed è già preordinabile da oggi, 15 ottobre, in 23 Paesi nel mondo. Con questa seconda generazione di assistenti vocali, Mountain View punta su privacy e qualità audio 

"Abbiamo aggiornato il nostro assistente vocale, gli abbiamo dato i superpoteri". Con queste parole Mountain View ha annunciato Nest Mini il nuovo assistente vocale che funzionerà da hub domestico e da riproduttore musicale. Si tratta, in pratica, di una sorta di aggiornamento del modello precedente, ovvero il Google Home Mini che per prezzo e praticità aveva già conquistato una buona fetta di pubblico. La privacy avrà un ruolo cruciale. “I nostri prodotti saranno sempre più attenti alla privacy e si potrà chiedere all'assistente vocale di dimenticare tutto quello che gli abbiamo detto”, hanno specificato dal palco della presentazione.

Confermato il prezzo di 49 dollari

Arriva dunque un evoluto assistente vocale di seconda generazione, in pre-ordine in 23 Paesi nel mondo, con disponibilità a partire dal 15 ottobre sul Google Store e acquistabile dal 22 ottobre sempre sullo Store ufficiale e in Italia presso i punti vendita Unieuro e Mediaworld al costo di 49 dollari, circa 59 euro. Il dispositivo sarà realizzato in plastica parzialmente riciclata, con la parte superiore rivestita di tessuto in cui sono incorporati quattro indicatori luminosi. Google Nest Mini è montabile a parete, grazie ad una scanalatura nella parte inferiore che consentirà all'altoparlante di essere agganciato al muro, soluzione ideale per stanze o corridoi che non hanno spazio libero sul tavolo.

Qualità audio migliorata

La qualità audio è stato uno dei punti in cui Mountain View ha lavorato per migliorare il suo assistente vocale. I bassi saranno più potenti e anche l’interazione sarà semplificata. Ad esempio, i led montati sul dispositivo si illumineranno per indicare all'utente dove toccare quando sarà necessario regolare il volume. I rumori ambientali poi non dovrebbero più essere un problema, dato che i comandi impartiti giungeranno a destinazione anche quando l'ambiente casalingo sarà rumoroso, con il volume dell’assistente vocale che si regolerà automaticamente. La connessione con gli altri dispositivi a marchio Nest presenti in casa, sarà ancora più semplice, grazie all'app Google Home che è indispensabile scaricare sul proprio smartphone. La curiosità particolare riguarda la funzione di trasferimento tra i vari componenti: contenuti audio come la musica potranno essere trasferiti sul dispositivo più vicino all'utente con il classico comando vocale "hey Google, sposta la musica qui”. Nest Mini sarà acquistabile nelle colorazioni Chalk, Charcoal, Coral e Sky (una sorta di blu)  

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.