Pokémon GO, arriva la quinta generazione: tutti i nuovi Pokémon

Tecnologia

Oltre agli starter (Tepig, Oshawott e Snivy) e alle loro evoluzioni, nell’app sono già presenti altre creature della regione di Unima. Per ottenerle i giocatori dovranno schiudere alcune uova e partecipare a dei raid 

Tramite un post sul sito ufficiale del gioco e la pubblicazione di un nuovo trailer, Niantic ha annunciato l’arrivo dei Pokémon di quinta generazione in Pokémon Go. Come al solito, la software house non introdurrà tutti i mostriciattoli tascabili della regione di Unima in una volta sola, ma li distribuirà a ‘ondate’. Oltre agli starter (Tepig, Oshawott e Snivy) e alle loro evoluzioni, nell’app sono già presenti altre creature di quinta generazione. Per ottenerle i giocatori dovranno schiudere alcune uova. Ecco l’elenco completo:
• Uova da 2 km: Patrat, Lillipup, Purrloin, Pidove
• Uova da 5 km: Snivy, Tepig, Oshawott, Blitzle, Drilbur, Foongus
• Uova da 10 km: Ferroseed, Klink, Litwick, Golett, Deino
Inoltre, nei raid è possibile catturare Lillipup, Patrat e Klink (quest’ultimo non può essere catturato allo stato selvatico al di fuori dei raid). Sul sito ufficiale del gioco è stata pubblicata anche una lista dei Pokémon esclusivi per ogni parte del mondo:
• Asia Pacifico: Pansage, il Pokémon Scimperba
• Europa, Medio Oriente, Africa e India: Pansear, il Pokémon Testacalda
• Americhe e Groenlandia: Panpour, il Pokémon Annaffiatore
• Emisfero occidentale: Heatmor, il Pokémon Formichiere
• Emisfero orientale: Durant, il Pokémon Ferformica
Per far evolvere alcuni Pokémon di quinta generazione sarà necessario utilizzare la Pietra Unima, un nuovo oggetto introdotto da poco. Infine, Niantic ha rivelato che all’interno del gioco sono già presenti le versioni cromatiche di Patrat e Lillipup.

Il successo di Pokémon Masters

Oltre a Pokémon Go, anche la nuova applicazione Pokémon Masters sta appassionando i fan dei mostriciattoli tascabili. Il gioco, disponibile dal 29 agosto 2019 per i sistemi operativi Android e iOS, ha tagliato il traguardo dei 10 milioni di download in soli quattro giorni. A differenza di Pokémon Go, l’app è incentrata sui combattimenti tra le creature create da Game Freak. Gli scontri avvengono in tempo reale e l’accesso ai vari attacchi è regolato dal riempimento di una barra (di solito le mosse più potenti ne consumano una quantità maggiore). 

Tecnologia: I più letti