Final Fantasy VIII Remastered è ora disponibile

Tecnologia

La versione rimasterizzata del capolavoro di Square Enix torna dopo 20 anni. Oltre a varie migliorie grafiche sono presenti anche delle nuove opzioni pensate per rendere l’avventura di Squall accessibile anche ai giocatori meno abituati ai jrpg vecchia scuola

A distanza di 20 anni dal debutto sulla primissima PlayStation, Final Fantasy VIII ritorna sulle console di nuova generazione, pronto far a emozionare ancora una volta tutti i fan dei giochi di ruolo giapponesi. La versione rimasterizzata in Full HD del capolavoro di Square Enix è disponibile da oggi, martedì 3 settembre, per Nintendo Switch, PlayStation 4, Xbox One e PC. Tornando a vestire i panni di Squall Leonhart e dei suoi amici, i giocatori di vecchia data noteranno subito i cambiamenti introdotti nella Remastered: rispetto al passato, i modelli poligonali sono stati migliorati (anche se la qualità dei fondali è rimasta la stessa di 20 anni fa) e anche il gameplay ha subito alcune modifiche. In particolare, Square Enix ha deciso di aggiungere alcune opzioni pensate per rendere l’avventura di Squall più accessibile ai giocatori meno abituati ai giochi di ruolo giapponesi old school, attivabili tramite la pressione delle levette analogiche.

Le modifiche introdotte nella Remastered

Il primo di questi ‘boost’ permette di triplicare la velocità del gioco ed è utile per affrontare numerosi combattimenti in poco tempo, per portare a termine una speedrun o per rendere meno sgradevoli le fasi di backtracking. Una seconda opzione consente di disattivare completamente gli incontri casuali, rendendo molto più agevole l’esplorazione del mondo di gioco. La possibilità di disabilitare questa meccanica, ritenuta frustrante e superata da vari appassionati del genere, potrebbe rendere questa Remastered appetibile anche ai giocatori che di solito evitano di approcciarsi ai giochi di ruolo giapponesi vecchia scuola. Infine, un terzo ‘boost’ permette di rendere le battaglie molto più semplici: attivandolo è possibile recuperare tutti gli HP, riempire la barra ATB e rendere sempre attive le mosse limit break. Questa soluzione potrebbe aiutare i giocatori meno esperti a superare senza troppe frustrazioni alcuni degli scontri più ostici o a livellare con maggiore rapidità. Naturalmente, chi lo desidera può lasciare i tre boost disattivati e vivere un’esperienza identica a quella presente nel gioco originale per PlayStation

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24