OnePlus 7, il telefono 5G in arrivo il 14 maggio: ecco cosa c'è da sapere

Tecnologia

Gabriele De Palma

Viaggio tra le indiscrezioni intorno ai nuovi modelli di smartphone OnePlus, con grande attesa per il primo con connessione 5G

L'attesa per il nuovo modello dello smartphone del produttore cinese OnePlus si fa palpabile e a pochi giorni dalla presentazione ufficiale si rincorrono le indiscrezioni, le fughe di immagini e le ipotesi sulle caratteristiche tecniche del dispositivo. Vediamo cosa è lecito attendersi da OnePlus 7 e da OnePlus 7 Pro anche se solo il 14 maggio, giorno dello svelamento al mondo dei gadget, sapremo con certezza di che pasta sono fatti.

I modelli in arrivo

La prima cosa da affrontare è il numero di modelli che saranno commercializzati. Dovrebbero essere tre. Un modello base, OnePlus 7, uno ricco di tecnologia top di gamma e una versione pronta per connettersi alla rete alla folle velocità del 5G. Della versione 5G non si sa molto, anche se è opinione diffusa che l'altissima velocità verrà implementata solo sul modello di fascia alta, e quindi il OnePlus 7 di quinta generazione sarà molto probabilmente un OnePlus 7 Pro 5G.

Dimensioni e schermo

A giudicare dalle prime immagini che si possono considerare ufficiali e che riguardano solo il modello base, diffuse in rete dal reporter tedesco Roland Quandt, i nuovi modelli non saranno troppo dissimili dall'ultimo presentato, il OnePlus 6T. Il 7 avrà una diagonale di 6,4 pollici, mentre il 7 Pro leggermente più grande, tra i 6,5 e i 6,7 pollici in base alle opinioni degli esperti e sarà (qui i pareri sono concordi) il primo OnePlus a tutto schermo, senza cioè bottoni o fotocamere a limitare l'estensione del display su tutta la superficie superiore del telefono.

Il display del modello base adotterebbe tecnologia AMOLED full HD, mentre il Pro sfodererebbe – condizionale sempre d’obbligo - uno schermo in grado di supportare il HDR+10, formato spinto da Samsung e Amazon che garantisce colori più vividi. Se così sarà confermato, OnePlus 7 Pro sarà il primo, dopo il Galaxy 10, ad adottare tanta qualità cromatica.

Lenti e obiettivi

Il reparto ottico è sempre stato quello più debole per OnePlus. Coi nuovi modelli le cose dovrebbero aggiustarsi e il gap con la concorrenza – sempre più agguerrita in fatto di fotografia, come dimostra l'ultimo Huawei P30 – dovrebbe ridursi. Su OnePlus 7 doppia fotocamera posteriore, una da 48megapixel, l'altra da 5; frontalmente invece l'ormai classica goccia in rilievo sull'estremità alta dello schermo. Il OnePlus 7 Pro di fotocamere posteriori ne ha invece tre, una da 48Mpixel, una da 8Mpixel con teleobiettivo 3x, e una da 16Mpixel con lente grandangolare.

Per quel che riguarda la fotocamera frontale il modello Pro non prevede la goccia in rilievo ma una soluzione a scomparsa, con apertura e chiusura azionate da uno scorrimento motorizzato.

Processori e memoria

Sotto la scocca – che per la prima volta nel 7 Pro avrà parti cromate – si nasconde un processore potente, lo Snapdragon 855. Il OnePlus 7 monterà due possibili Ram, rispettivamente da 6 e da 8 giga. La memoria invece varierà dai 128 ai 256 giga. Per il Pro invece la Ram arriva fino a 12 giga e con buona probabilità sarà presente per la prima volta la specifica di memoria Universal Flash Storage (UFC) 3.0 che garantirà maggiore velocità e affidabilità dell'archivio.

Accesso

Non si sa molto di quale sistema, o quali sistemi, saranno integrati nei nuovi smartphone per sbloccarne l'accesso. Le ipotesi spaziano dal riconoscimento dell'impronta digitale posteriore, a quello anteriore direttamente sullo schermo (non essendoci tasti frontali), fino allo sblocco tramite riconoscimento biometrico del viso. Possibile che soprattutto il OnePlus 7 Pro adotti due di queste soluzioni contemporaneamente.

I prezzi previsti

Per un'azienda che è nata e cresciuta rapidamente puntando su soluzioni tecnologicamente avanzate a un prezzo abbordabile, il pricing diventa particolarmente strategico. Le ipotesi sono svariate, ci sono però dei punti fermi che aiutano a farsi un'idea più precisa. OnePlus 7 non dovrebbe costare meno del modello precedente, il 6T: è lecito attendersi una forbice tra i 550 e i 600 euro. Per il modello Pro l'esborso, ovviamente, cresce e potrebbe aggirarsi tra i 150 e i 200 euro più del modello base. Con la tecnologia 5G il totale crescerà ancora e in modo sensibile, pare di 300 euro rispetto al Pro. Nel mercato indiano, dove OnePlus ha guadagnato grande popolarità, sono trapelati dei prezzi che indicano il prezzo del OnePlus 7 Pro vicino, se non sopra, all'equivalente di 800 euro. Forse il marchio dell'alta qualità a basso costo sta riposizionandosi e aprendo un mercato parallelo destinato a competere, non solo per tecnologia ma anche per listino, ai big a cui ha da sempre fatto la guerra.

Tecnologia: I più letti