Etica delle tecnologie, primo corso in Italia al Politecnico di Milano

Tecnologia
Robot (Getty Images)

'Ethics for Technology’, rivolto agli studenti di ingegneria, mira a insegnare ai giovani l’importanza degli aspetti etici, facendo in modo che ne tengano conto quando realizzano nuovi progetti 

In un mondo dove la tecnologia fa sempre più parte della quotidianità e dove sembra essersi quasi annullato il confine tra realtà e immaginazione, è fondamentale che le menti dietro ai progetti riescano a operare avendo ben chiare le questioni etiche legate ai ‘miracoli’ dell’innovazione.
Per questa ragione al Politecnico di Milano è iniziato il primo corso in Italia di etica delle tecnologie. Le lezioni sono tenute da un filosofo e rivolte agli studenti di ingegneria.

'Ethics for Technology’, il corso rivolto agli ingegneri

Il corso 'Ethics for Technology’ ha come obiettivo quello di insegnare agli studenti l’importanza degli aspetti etici, facendo in modo che ne tengano conto quando realizzano nuovi progetti.
"Ritengo che sia un dovere per un'università tecnica, tra le prime in Europa, affrontare il cambiamento introdotto dalle nuove tecnologie partendo dall'etica, da un punto di osservazione privilegiato che integra gli aspetti ingegneristici e progettuali con il pensiero filosofico e l'analisi sociologica", spiega il rettore del Politecnico di Milano, Ferruccio Resta. L’esperto ci tiene a sottolineare che il corso insegnerà agli studenti a porsi delle domande, senza fornire loro le risposte, facendo in modo che apprendano le conoscenze necessarie per valutare gli aspetti etici legati a ogni futuro progetto.
“Bisogna intervenire oggi sulla loro formazione perché pongano attenzione ai temi etici fin dalla progettazione delle tecnologie di domani”, spiega il rettore.

A Bologna arriva la laurea in Intelligenza artificiale

Presso l’Università degli Studi di Bologna dall’anno accademico 2019/2020 prenderà il via il nuovo corso di laurea magistrale internazionale in ‘Artificial Intelligence’.
Un percorso di formazione dedicato all’Intelligenza artificiale che mira a ‘costruire’ professionisti in questa specifica disciplina.
Si tratta del secondo corso di questo genere in Italia: il primo è partito presso la Sapienza Università di Roma.
Rivolto agli studenti con lauree triennali in Ingegneria, Scienze, Informatica e Scienze statistiche, il corso di laurea magistrale sarà interamente in lingua inglese.
“Ci aspettiamo 50-60 iscritti per il primo anno, dei quali prevediamo un 30% proveniente dall’estero”, spiega Andrea Corradi, direttore del Dipartimento di Informatica.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24