Usa, Amazon Echo nelle stanze degli ospedali come supporto per i pazienti

Tecnologia
Amazon Echo (Getty Images)

Il Cedars Sinai Medical Center, un ospedale di Los Angeles, inserirà in oltre 100 camere gli altoparlanti smart del colosso dell’e-commerce abbinati ad Aiva, una piattaforma digitale pensata per l’assistenza sanitaria 

Il Cedars Sinai Medical Center, un ospedale di Los Angeles, inserirà in oltre 100 camere della struttura i dispositivi Amazon Echo. Un’integrazione che rientra in un progetto a supporto dei pazienti che avranno a disposizione un assistente virtuale in grado di alleggerire il loro soggiorno nel centro medico.

Amazon Echo, gli altoparlanti smart abbinati ad Aiva

Gli altoparlanti del colosso dell’e-commerce destinati al centro medico funzionano abbinati ad Aiva, una specifica piattaforma digitale con aiutante vocale pensata per l’assistenza sanitaria.
Rivolgendosi ad Alexa con dei semplici comandi vocali, i pazienti possono, non solo cambiare i canali della televisione senza doversi rivolgere al personale esperto che opera nell’ospedale, ma anche essere messi in contatto con gli infermieri.
Oltre alle funzioni comunemente fruibili dagli altoparlanti smart di Amazon, quali ascoltare la musica, le ultime notizie o avere informazioni riguardo le condizioni meteo, i dispositivi che verranno inseriti nelle camere del Cedars Sinai Medical Center potrebbero permettere all’ospedale di ottimizzare il tempo del personale esperto che lavora in struttura, e di migliorare i servizi offerti ai pazienti ricoverati.

Il ruolo degli assistenti vocali negli ospedali

Aiva, attivamente sostenuta da Amazon Alexa Fund e Google Assistant Investment Program, funziona anche abbinata a Google Home ed è un’applicazione ideata per migliorare l’assistenza sanitaria, facilitando la comunicazione tra pazienti e infermieri.
Il progetto in programma nel Cedars Sinai Medical Center di Los Angeles non è il primo di questo genere. Presso il Boston Children's Hospital è stata precedentemente integrata una tecnologia simile, grazie alla quale gli infermieri, tramite gli assistenti vocali, possono avere accesso facilmente ad alcune informazioni di natura amministrativa e organizzativa. Aiva, in questo caso specifico, è utile per istruire il personale riguardo, per esempio, il numero dei posti letto liberi nei diversi reparti ospedalieri o il nome del collega in turno nella struttura. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24