Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Xiaomi all’assalto dell’Europa: triplicherà gli store nel 2019

I titoli di Sky Tg24 delle 13 del 26/02

3' di lettura

Complice l’ostruzionismo degli Usa, le aziende cinesi investono fortemente in Europa. Entro la fine dell’anno, Xiaomi vorrebbe passare a 150 negozi per consolidare la crescita del 2018 

Non solo lo smartphone pieghevole anticipato o il Mi 9 e il Mi Mix 3, presentati al Mobile World Congress di Barcellona: la crescita di Xiaomi passa anche dall’espansione in Europa. Secondo Cnbc, l’azienda cinese avrebbe intenzione di triplicare il numero dei propri store europei entro la fine del 2019, una strada che diversi colossi tecnologici del paese asiatico stanno percorrendo, anche in virtù delle tensioni che ne frenano la diffusione negli Stati Uniti. L’assalto al Vecchio Continente di Xiaomi e di altre case cinesi come Huawei rappresenta un passaggio chiave della crescita globale: non è un caso che sia stato proprio l’anno positivo di queste aziende a permettere al mercato di smartphone di chiudere il 2018, piuttosto complicato, con un +1,2% di vendite.

Gli smartphone cinesi spopolano in Europa

Da Huawei a OnePlus, fino a Xiaomi, l’ingresso delle compagnie cinesi sul mercato europeo ha portato grande interesse tra il pubblico, soprattutto per la possibilità di acquistare dispositivi di fascia alta a prezzi più accessibili rispetto a quelli proposti da Apple o Samsung. Nell’ultimo trimestre del 2018, circa un terzo di tutte le vendite di smartphone in Europa è stato realizzato da case cinesi. Un successo che spiega dunque la volontà di Xiaomi di continuare a puntare sul mercato europeo, facendo passare il numero di store sul territorio da meno di 50 a 150 entro il termine del 2019. Stando alle parole rilasciate a Cnbc dal vicepresidente Wang Xiang si tratta per Xiaomi di “un obiettivo molto importante”. Secondo l’analista di Canalys Ben Stanton, la situazione politica tra Cina e Stati Uniti sta favorendo i consumatori del Vecchio Continente, che beneficiano dei pesanti investimenti delle aziende asiatiche. Per Xiaomi, in particolare, il quarto trimestre dello scorso anno ha fatto registrare un +62% nelle vendite in Europa rispetto allo stesso periodo del 2017: proprio per consolidare questa crescita, il colosso asiatico aprirà circa un centinaio di nuovi store.

Xiaomi: espansione e nuovi smartphone

I piani strategici riguardanti l’espansione in Europa non distraggono però Xiaomi dalla realizzazione di nuovi smartphone e altri device innovativi, che secondo Wang rimane l’obiettivo principale dell’azienda. Sul palco del Mobile World Congress di Barcellona, la compagnia ha presentato ufficialmente Xiaomi Mi 9, con una fotocamera da 48 megapixel, e Xiaomi Mi Mix 3, dotato di supporto al 5G. La compagnia sta invece ancora lavorando allo sviluppo definitivo del primo smartphone pieghevole, che era stato anticipato a fine gennaio in un breve video.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"