Epic Games sfida Steam col suo nuovo store online

I titoli di Sky Tg24 delle 10 del 5/12

2' di lettura

Il negozio virtuale farà il suo debutto nel 2019. Inizialmente saranno disponibili solo alcuni videogiochi, ma nel corso dell’anno il catalogo dovrebbe ampliarsi notevolmente 

Epic Games, la casa di sviluppo di videogiochi nota al grande pubblico per titoli come Fortnite e Gears of War, si prepara a sfidare Steam, il negozio online di Valve. La software house ha annunciato, infatti, che nel 2019 gli utenti PC e Mac potranno comprare i giochi degli sviluppatori di terze parti sul nuovo Epic Games Store. Inizialmente sarà disponibile solo una selezione ridotta di titoli, ma il catalogo si dovrebbe ampliare notevolmente nel corso del prossimo anno.
Epic Games ha rivelato che durante l’evento ‘The Game Awards’ saranno annunciati i primi videogiochi disponibili per la nuova piattaforma. Parlando col sito The Verge, il Ceo Tim Sweeney ha dichiarato che la software house desidera portare sullo store titoli di qualità appartenenti a ogni genere esistente. Inoltre, non ha escluso la possibilità che in futuro il negozio virtuale arrivi anche sui dispositivi con i sistemi operativi Android e iOS.

L’88% dei ricavi andrà agli sviluppatori

Sullo store non saranno presenti solo i videogiochi realizzati col motore grafico Unreal Engine, sviluppato da Epic Games. La compagnia ha confermato che la piattaforma sarà aperta anche ai titoli creati tramite game engine differenti (come Unity). Tuttavia Epic Games ha comunque previsto dei vantaggi per le software house che useranno il suo motore grafico.
Per ogni videogioco venduto sull’Epic Games Store, l’88% dei ricavi andrà agli sviluppatori e ai publisher, una percentuale maggiore rispetto a quella offerta da Steam (70%).
“Abbiamo sempre desiderato una piattaforma economicamente vantaggiosa per gli sviluppatori di videogiochi”, dichiara Tim Sweeney. “Grazie al successo di Fortnite, siamo riusciti a crearla e siamo pronti a condividerla con le altre software house”.

I vantaggi per i creatori di contenuti

Tim Sweeney ha rivelato che l’Epic Games Store consentirà agli sviluppatori di permettere ai creatori di contenuti (come YouTuber e streamer di Twitch) di guadagnare una percentuale, scelta dalla software house, dalla vendita di ogni gioco. Durante i primi due anni, sarà la stessa Epic Games a coprire il 5% dei ricavi destinati ai creator. Si tratta di un modo per tutelare le software house e indurre gli streamer a pubblicizzare spontaneamente la nuova piattaforma. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"