Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Cristiano Ronaldo, quello che c'è da sapere sul campione portoghese della Juve

Cristiano Ronaldo è nato a Funchal, nella provincia autonoma di Madeira in Portogallo, il 5 febbraio del 1985 (foto: archivio Getty Images)
5' di lettura

Dalla famiglia, ai record in campo e fuori, passando per tutte le maglie che ha indossato, ecco i numeri e la storia del calciatore nato a Madeira il 5 febbraio del 1985

Con un palmarès ricco di titoli individuali e di squadra, Cristiano Ronaldo si è consacrato ormai come uno degli atleti più vincenti della storia del calcio e non solo, facendo le fortune di tutti i club in cui ha militato: dagli esordi con lo Sporting Lisbona fino all'attuale esperienza con la Juventus. Negli anni il campione portoghese ha saputo mantenere un livello di prestazioni altissimo che gli ha consentito di polverizzare record su record. (I MIGLIORI MOMENTI DI CR7 ALLA JUVE)

Le origini del campione portoghese

Cristiano Ronaldo nasce a Funchal, nella provincia autonoma di Madeira in Portogallo, il 5 febbraio del 1985. La madre, Maria Dolores Aveiro, ha già tre figli quando rimane incinta di Cristiano. Il campione portoghese entra in confidenza con il mondo del pallone molto presto: a 7 anni inizia a giocare nell'Andorinha, una squadra locale in cui il padre lavora come magazziniere. Il giovane Cristiano ci mette davvero poco a farsi conoscere e a soli 12 anni è già in viaggio per Lisbona, sponda Sporting, nella prima divisione del campionato portoghese. Dai confini nazionali alla consacrazione in Europa, poi, il passo è breve ed ha in Alex Ferguson una figura cruciale. Il manager scozzese, infatti, lo scopre e lo porta nel 2003 a Manchester nello United, dove Ronaldo inizierà la sua straordinaria cavalcata fatta di titoli nazionali, internazionali, palloni d'oro e record battuti, dall'Inghilterra, alla Spagna, fino all'Italia. (GLI 8 SCUDETTI CONSECUTIVI)

I numeri di Ronaldo

I numeri collezionati da Ronaldo in carriera parlano da soli. Il campione portoghese è l'unico calciatore ad aver realizzato più di 50 gol stagionali in sei stagioni consecutive (2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015). Con il Portogallo ha segnato almeno una rete in quattro Europei e quattro Coppe del Mondo consecutivi (Euro 2004, Mondiali 2006, Euro 2008, Mondiali 2010, Euro 2012, Mondiali 2014, Euro 2016, Mondiali 2018). È anche il calciatore che ha segnato più gol (95) in una nazionale europea, oltre ad essere il cannoniere più prolifico nella storia della UEFA Champions League. Quello con la competizione continentale per club è un rapporto speciale: Cristiano ha alzato la "coppa dalle grandi orecchie" per cinque volte (una con il Manchester United e quattro con il Real Madrid). Nel 2016, dopo aver vinto praticamente tutto a livello di club, Ronaldo è riuscito a portare sul tetto d'Europa anche il suo Portogallo, conquistando il titolo continentale in casa della Francia, battuta in finale. (DAL TRAP AD ALLEGRI, GLI ALLENATORI PIU' VINCENTI DELLA JUVE)

La nascita di CR7

Al di là dei record sportivi, c'è un numero, in particolare, che è diventato marchio di fabbrica del campione di Madeira: il 7. Lo indossa per la prima volta a Manchester, dove approda nel 2003 per la cifra di 12,24 milioni di sterline e non lo abbandona praticamente più. L'unica eccezione è la prima stagione al Real Madrid nel 2009, durante la quale veste il numero 9. Tornerà ad essere CR7 dal 2010 e per tutta la durata dell'esperienza spagnola con la "camiseta blanca". Il matrimonio tra Ronaldo e il numero 7 continua indisturbato anche alla Juventus, dove si trasferisce nell'estate del 2018 per la cifra record di 112 milioni di euro. (LO SCUDETTO 2019)

Riconoscimenti individuali

Se il palmarès di squadra è colmo di titoli, non è assolutamente da meno quello dei riconoscimenti individuali. CR7 ha vinto nello stesso anno solare (2008) il Pallone d'oro, il FIFA World Player of the Year, la Scarpa d'oro e l'UEFA Club Footballer of the Year. È, inoltre, l'unico calciatore, insieme a Lionel Messi, ad aver vinto la Scarpa d'oro per quattro volte e, insieme a Thierry Henry e Messi, ad aver vinto la Scarpa d'oro per due stagioni consecutive (2013-2014 e 2014-2015). In totale sono cinque i Palloni d'Oro conquistati da Ronaldo ad oggi: 2008, 2013, 2014, 2016 e 2017. Completano la sua ricca bacheca il FIFA World Player of the Year nel 2008, il UEFA Men's Player of the Year nel 2014, 2016 e 2017 e il Best FIFA Men's Player nel 2016 e 2017.

La compagna e i figli

Quella di Ronaldo è una famiglia allargata. Il calciatore portoghese ha quattro figli, ma in un'intervista a "France Football" ha dichiarato che vorrebbe arrivare ad averne sette. Il primogenito, nato nel 2010, si chiama Cristiano Jr. e lo ha avuto da una donna della quale non è mai stata rivelata l'identità. I due gemelli di nome Eva e Mateo, poi, sono nati da madre surrogata negli Stati Uniti nel giugno 2017 e, infine, la quarta figlia, Alana Martina, è nata nel novembre dello stesso anno dalla relazione con l'attuale compagna Georgina Rodriguez, con la quale Cristiano sta insieme dal 2016.

Le attività al di fuori del calcio

Al di fuori dell'universo calcistico, Ronaldo ha investito anche in diverse attività imprenditoriali, in particolare nel settore alberghiero. Dopo aver inaugurato nel 2016 le prime due strutture a Lisbona e Funchal, l'attaccante portoghese ha in programma di aprire un terzo hotel nel 2019 a Marrakech, in attesa di approdare anche a Madrid, New York e Parigi. Il 18 marzo scorso CR7 ha inaugurato una clinica per il trapianto di capelli. L'ultima idea, invece, è quella di aprire una pasticceria di lusso in centro a Torino per la sua compagna Georgina. Ronaldo è, infine, molto attivo anche nel campo della moda, tanto che ha lanciato anche una sua linea di abbigliamento che fa riferimento al famoso marchio "CR7".

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"