Giro d'Italia 2022, Oldani vince la dodicesima tappa, la Parma-Genova

Sport
©Getty

Il ciclista italiano ha battuto allo sprint, al termine di 204 km di corsa, Lorenzo Rota e l'olandese Gijs Leemreize. Alle loro spalle al quarto posto si è piazzato un altro olandese, Bauke Mollema. La maglia rosa resta allo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez

ascolta articolo

Stefano Oldani ha vinto la dodicesima tappa del 105esimo Giro d’Italia di ciclismo, da Parma a Genova, lunga 204 chilometri. Battuti allo sprint Lorenzo Rota, secondo, e l'olandese Gijs Leemreize, terzo. Alle spalle dei primi tre classificati (i primi 2 con lo stesso tempo di 4h26'47, il terzo a 2"), al quarto posto si è piazzato un altro olandese, Bauke Mollema, con un distacco di 57"; quinto il colombiano Santiago Buitrago Sanchez, sesto l'olandese Wilco Kelderman e settimo l'australiano Lucas Hamilton con lo stesso ritardo. Ottavo Andrea Vendrame, a 1'44". La maglia rosa dello spagnolo Juan Pedro Lopez Perez si è presentata sul traguardo con circa 8' di ritardo.

Il percorso di oggi

approfondimento

LA TAPPA PRECEDENTE

Da Parma si è saliti costantemente lungo la valle del Taro fino ai piedi del Passo del Bocco, con salita di bassa difficoltà che immetteva in Liguria. Lunga discesa fino a Carasco dove si è risalita la val Fontanabuona. Si sono affrontate quindi due salite: La Colletta di Boasi e il Valico di Trensasco. Poi l'ingresso a Genova percorrendo l’autostrada e il nuovo Ponte di San Giorgio prima di entrare nell’abitato per gli ultimi chilometri. Ultimi 2 km con una curva sola (all’ultimo km) tutti in leggerissima ascesa rettilinei ampi e ben pavimentati. Rettilineo finale su asfalto, con pendenza di circa 2%.

Le tappe precedenti

leggi anche

Giro Italia, Dainese vince tappa Santarcangelo Romagna-Reggio Emilia

La prima tappa, del 6 maggio, è stata quella da Budapest a Visegrad: ha vinto Mathieu van Der Poel, diventando la prima maglia rosa del Giro 2022. La seconda tappa è stata la cronometro Budapest-Budapest del 7 maggio, vinta da Simon Yates. Nella terza tappa dell'8 maggio, la Kaposvár-Balatonfüred, ha vinto in volata il britannico Mark Cavendish. Dopo un giorno di pausa, il 10 maggio si è corsa la quarta tappa, con arrivo in salita, Avola-Etna Nicolosi: ha vinto Lennard Kamna, mentre Juan Pedro Lopez Perez è arrivato secondo e ha strappato la maglia rosa a van der Poel. La quinta tappa, l’11 maggio, è stata la Catania-Messina: primo allo sprint il francese Arnaud Démare, maglia rosa sempre a Lopez Perez. La sesta tappa, il 12 maggio, è stata quella Palmi-Scalea (Riva dei Cedri) vinta al fotofinish ancora da Démare. Lopez Perez ha mantenuto la testa della classifica. La settima tappa, il 13 maggio, è stata vinta dall'olandese Bouwman, con Lopez Perez che ha conservato ancora la maglia rosa. L'ottava tappa, del 14 maggio, ha visto trionfare il belga Thomas De Gendt, con Lopez Perez ancora in rosa. Il 15 maggio Jai Hindley ha vinto l’Isernia-Blockhaus, nona tappa del Giro, e lo spagnolo Juan Pedro Lopez Perez, andato in crisi sull'ultima salita di giornata, è riuscito a difendere la maglia rosa di leader della classifica generale. Nella decima tappa, del 17 maggio, ha vinto l'eritreo Biniam Girmay, con la maglia rosa che è rimasta a Lopez Perez. Nell'undicesima tappa sprint vincente di Alberto Dainese (prima vittoria italiana). Sempre Lopez Perez in rosa.

 

Il Giro d'Italia 2022

vedi anche

Giro d’Italia, dalle tappe ai favoriti: tutto quello che c’è da sapere

Il Giro d'Italia 2022 è partito il 6 maggio in Ungheria e si concluderà il 29 maggio con la cronometro di Verona. Si percorreranno 21 tappe e 3.446 chilometri, con oltre 50mila metri di dislivello e 164 km di media giornaliera. Previsti 5 arrivi in salita. Sono 22 le squadre in gara, ognuna composta da 8 corridori: in totale i ciclisti sono 176, tra cui 45 italiani.

Sport: I più letti