Serie A, risultati: Juve-Napoli 1-1, Milan-Roma 3-1. Vincono Cagliari e Verona. HIGHLIGHTS

Sport
©Ansa

Prima giornata di ritorno. A causa dei contagi Covid non sono state disputate Bologna-Inter, Atalanta-Torino, Salernitana-Venezia e Fiorentina-Udinese. Nella partita delle 12.30, a Genova il Cagliari vince 2-1 in rimonta contro la Samp. Alle 14.30, vittoria fuori casa dell’Hellas per 2-1 contro lo Spezia e pareggio 3-3 tra Lazio ed Empoli. Alle 16.30, Sassuolo-Genoa finita 1-1. Alle 18.30 successo dei rossoneri a San Siro, pari nel big match delle 20.45 all’Allianz Stadium

La Serie A è ripartita oggi con la 20esima giornata, la prima del girone di ritorno. A causa dei contagi Covid non sono state disputate Bologna-Inter, Atalanta-Torino, Salernitana-Venezia e Fiorentina-Udinese. Nel match delle 12.30 il Cagliari ha ribaltato il risultato e vinto 2-1 contro la Sampdoria. Nelle partite delle 14.30, Lazio-Empoli è finita 3-3 e Spezia-Verona 1-2. Alle 16.30 in campo Sassuolo-Genoa, terminata 1-1. Nella gara delle 18.30, il Milan ha battuto 3-1 la Roma. Alle 20.45, è finito 1-1 il big match Juventus-Napoli (TUTTI GLI HIGHLIGHTS DI SERIE A).

La cronaca di Juventus-Napoli (GLI HIGHLIGHTS)

È finito 1-1 il big match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Napoli. Buon avvio dei padroni di casa, pericolosi con McKennie e Chiesa. Ma a sbloccare il risultato sono gli azzurri, molto rimaneggiati a causa delle positività al Covid: al 23’, Mertens batte Szczesny con un diagonale. Si va negli spogliatoi sull’1-0 per il Napoli. Il pareggio della Juve arriva al 53’: Chiesa riceve palla fuori area da McKennie, il suo tiro - leggermente deviato - batte Ospina. Partita intensa, con entrambe le squadre che provano a vincerla ma non trovano il gol. Alla fine, un punto a testa: la Juve sale a 35, il Napoli a 40.

Il tabellino di Juventus-Napoli 1-1

23' pt Mertens (N), 9' st Chiesa (J)

JUVENTUS (4-3-3): Szczesny; Cuadrado, Rugani, De Ligt, Alex Sandro (30' st De Sciglio); McKennie, Locatelli, Rabiot (21' st Bentancur); Bernardeschi (21' st Dybala), Morata (30' st Kean), Chiesa (36' st Kulusveski). All. Allegri

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus, Ghoulam; Demme, Lobotka (47' st Zanoli); Politano (31' st Elmas), Zielinski, Insigne; Mertens (44' st Petagna). All. Spalletti (in panchina Domenichini).

Ammoniti: Alex Sandro per gioco falloso, Demme e Dybala per proteste

La cronaca di Milan-Roma (GLI HIGHLIGHTS)

Il Milan, in emergenza per i positivi al Covid, batte 3-1 la Roma a San Siro. Rossoneri in vantaggio dopo 8 minuti: rigore per un tocco di mano di Abraham, Giroud non sbaglia dal dischetto. Al 17’ il raddoppio: Giroud colpisce il palo, sulla ribattuta arriva il 2-0 di Messias. Al 40’ la Roma accorcia le distanze: sugli sviluppi di un corner, rete di Abraham. Nel finale di primo tempo, nervosismo in campo. Nella ripresa, occasioni per entrambe le squadre. Al 74’ la Roma rimane in dieci: Karsdorp, già ammonito, stende Theo Hernandez al limite dell'area e prende un altro giallo. Pochi minuti dopo, all’82’, Leao firma il tris del Milan. Nel recupero fallo di Mancini in area su Leao: rigore e giallo per il difensore, che era già ammonito e deve lasciare il campo. Sul dischetto va Ibrahimovic, ma Rui Patricio para. Finisce 3-1 per il Milan, che sale a 45 punti. La Roma, ferma a 32, dovrà fare a meno di Karsdorp e Mancini nella prossima partita contro la Juve.

Il tabellino di Milan-Roma 3-1

8' pt rig. Giroud (M), 17' pt Messias (M), 40' pt Abraham (R), 36' st Leao (M)


MILAN (4-2-3-1): Maignan, Florenzi (33' st Conti), Kalulu, Gabbia, Hernández, Tonali, Krunić (19' st Bakayoko), Messias, Díaz (43' st Maldini), Saelemaekers (19' st Leao); Giroud (33' st Ibrahimovic). All.: Pioli

ROMA (3-5-2): Rui Patrício, Mancini, Smalling, Ibañez, Karsdorp, Pellegrini (16' st El Shaarawy), Veretout (16' st Afena Gyan), Mkhitaryan, Viña (16' st Cristante), Zaniolo (40' st Perez), Abraham (31' st Shomurodov). All.: Mourinho

Ammoniti: Zaniolo, Krunic, Mancini per gioco falloso, Abraham, Theo Hernandez e Karsdorp per comportamento non regolamentare, Pellegrini, Cristante per proteste Espulsi: al 29' st Karsdorp per doppia ammonizione, al 48' st Mancini per doppia ammonizione

Note: nel recupero Rui Patrício para un rigore a Ibrahimovic

La cronaca di Sassuolo-Genoa (GLI HIGHLIGHTS)

vedi anche

Covid e sport, le nuove regole per spettatori e atleti

Pareggiano 1-1 Sassuolo e Genoa al Mapei Stadium. I liguri si portano in vantaggio dopo sei minuti con un gran gol di tacco di Destro. Al 55’ il pareggio dei padroni di casa con Berardi. La squadra di Shevchenko resta al penultimo posto in classifica, con 12 punti; quella di Dionisi è a quota 25.

Il tabellino di Sassuolo-Genoa 1-1

6' pt Destro (G), 19' st Berardi (S)

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli, Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio, Lopez, Harroui, Berardi, Raspadori, Kyriakoupolos (39' st Muldur), Defrel (43' st Samele). All.: Dionisi

GENOA (3-5-2): Sirigu, Vanheusden, Vasquez, Bani, Hefti (19' st Fares), Hernani (19' st Melegoni), Badelj, Portanova (39' st Cassata), Cambiaso, Destro (30' st Pandev), Ekuban (39' s.t. Caicedo). All.: Shevchenko

Ammoniti: Raspadori, Rogerio, Lopez

La cronaca di Lazio-Empoli (GLI HIGHLIGHTS)

Si chiude 3-3 la partita all’Olimpico tra Lazio ed Empoli. I toscani partono forte e dopo 8 minuti sono in vantaggio 2-0 grazie ai gol di Bajrami su rigore (fallo di Strakosha su Di Francesco) e Zurkowski. Al 14’ Immobile accorcia le distanze su assist di Milinkovic-Savic. Nonostante l’assedio della Lazio, con Felipe Anderson che centra anche la traversa, il primo tempo finisce 2-1 per l’Empoli. Nella ripresa, al 66’ Milinkovic-Savic segna il gol del pareggio. Al 75’ Di Francesco riporta i toscani avanti. Poco dopo, la Lazio riagguanta il pareggio ma il gol di Patric viene annullato per un suo tocco di mano. I biancocelesti hanno un’altra occasione all’87’: rigore per fallo di Luperto, Immobile va sul dischetto ma Vicario para. Al 93’ c’è ancora tempo per il pari finale della Lazio, con il colpo di testa di Milinkovic-Savic. Finisce 3-3: Lazio a 32 punti, Empoli a 28.

Il tabellino di Lazio-Empoli 3-3

6' pt rig Bajrami (E), 8' pt Zurkowski (E), 14' pt Immobile (L), 21' st e 47' st Milinkovic-Savic (L), 30' st Di Francesco (E)

LAZIO (4-3-3): Strakosha; Hysaj (43' st Lazzari), Luiz Felipe, Acerbi (24' pt Patric), Marusic; Milinkovic, Cataldi (14' st Leiva), Luis Alberto; Pedro (14' st Zaccagni), Immobile, Felipe Anderson. All.: Sarri

EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Stojanovic, Ismajli, Luperto, Parisi (32' pt Marchizza); Zurkowski (1' st Bandinelli), Ricci (28' st Ricci), Henderson; Bajrami (17' st Stulac), Di Francesco; La Mantia (28' st st Pinamonti). All.: Andreazzoli

Ammoniti: Parisi, Luiz Felipe, Marchizza, Pedro, Marusic, Luperto e Bandinelli per gioco scorretto; Luis Alberto per proteste

Note: al 42' st Vicario para un rigore a Immobile

La cronaca di Spezia-Hellas Verona (GLI HIGHLIGHTS)

leggi anche

Cassano ricoverato per Covid: “Preso un bello spavento, è andata bene”

L’Hellas Verona, che ha in rosa dieci calciatori positivi al Covid, vince 2-1 in trasferta contro lo Spezia. Il primo tempo si chiude senza reti, con Lazovic che centra la traversa alla mezz'ora. I gol arrivano nella ripresa: Caprari porta l’Hellas in vantaggio al 59’ e poi segna il raddoppio al 70’. Quindici minuti dopo, Erlic accorcia le distanze di testa. Lo Spezia finisce in dieci per il rosso diretto ad Agudelo all’87’. I padroni di casa ci provano, ma la partita termina 2-1 per il Verona. La squadra di Tudor sale a quota 27 punti, quella di Thiago Motta resta ferma a 16.

Il tabellino di Spezia-Verona 1-2

14' st e 25' st Caprari (V), 40' st Erlic (S)

SPEZIA
(4-3-3): Provedel, Amian, Erlic, Nikolaou, Reca (25' st Antiste), Maggiore, Kiwior, Bastoni, Strelec (6'st Verde), Agudelo, Gyasi. All.: T. Motta

VERONA (3-4-1-2): Pandur, Casale, Gunter, Ceccherini, Tameze (37'st Depaoli), Veloso, Ilic, Lazovic, Caprari, Lasagna (25'st Barak), Simeone (25'st Kalinic). All.: Tudor

Ammoniti: Veloso, Casale, Verde, Agudelo per gioco falloso, Zoet in panchina per proteste, e Thiago Motta per proteste a fine partita

Espulsi: Agudelo al 42' st per gioco pericoloso

La cronaca di Sampdoria-Cagliari (GLI HIGHLIGHTS)

leggi anche

Serie A, troppi contagi di Covid-19: dalle Asl stop a 4 partite

A Genova il Cagliari ribalta il risultato e vince per 2-1 contro la Sampdoria. La sbloccano i blucerchiati con Gabbiadini che sfrutta un assist di petto di Yoshida e batte Cragno. Nel secondo tempo i sardi trovano il pari con Deiola e raddoppiano con Pavoletti. Cagliari a quota 13 punti momentaneamente a -3 dalla zona salvezza. La Samp resta a 20.

Il tabellino di Sampdoria-Cagliari 1-2

18' Gabbiadini (S), 55' Deiola (C), 71' Pavoletti (C)

 

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Ferrari (72′ Ciervo), Yoshida (53′ Dragusin), Chabot, Murru; Bereszynski, Thorsby, Ekdal (82′ Yepes Laut), Candreva; Caputo (82′ Torregrossa), Gabbiadini (72′ Quagliarella). All. D’Aversa

 

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Lovato, Altare, Carboni; Bellanova, Marin, Grassi, Deiola (75′ Faragò), Lykogiannis; Joao Pedro, Pavoletti (83′ Pereiro). All. Mazzarri

 

Ammoniti: Lovato, Ekdal, Joao Pedro, Carboni

 

Espulso: Candreva

Sport: I più letti