Leo Messi al Psg, è ufficiale: la firma a Parigi fino al 2023, avrà la maglia numero 30

Sport
Twitter

Un video del Paris Saint-Germain pubblicato su Twitter ufficializza l'arrivo dell'argentino nel club francese: "Un nuovo diamante a Parigi". La Pulce, dopo l’atterraggio insieme alla famiglia nella capitale con un volo privato da Barcellona, ha superato le visite mediche. Firmato un contratto fino al 2023 da 35 milioni di euro a stagione. Il club ha convocato per domani alle 11 una conferenza stampa al Parco dei Principi. La moglie Antonela Roccuzzo: "Verso una nuova avventura"

MESSI: FOTOSTORIA DI UN CAMPIONE

Lionel Messi è ufficialmente un calciatore del Psg e indosserà la maglia numero 30. Ad annunciarlo è stato il club francese con un video pubblicato su Twitter e la didascalia: "Un nuovo diamante a Parigi. Psg x Messi". Il campione argentino, arrivato a Parigi nel pomeriggio, ha già superato le visite mediche e ha firmato un contratto fino al 2023. Il Paris Saint-Germain ha annunciato che domani (mercoledì 11 agosto, ndr) alle 11 si terrà una conferenza stampa dall'auditorium del Parco dei Principi. Il club francese non ha esplicitato il tema dell'incontro con i media, ma di certo si tratterà della presentazione di Messi. Da quanto trapelato, per il sei volte pallone d'oro c'è un contratto da 35 milioni di euro a stagione. “Il Paris Saint-Germain è molto felice di annunciare la firma di Leo Messi su un contratto biennale con opzione per una stagione supplementare", ha fatto sapere il Psg.

L’arrivo di Messi a Parigi

approfondimento

Messi, fotostoria di un campione: i primi calci, i trionfi, le lacrime

Dallo choc e le lacrime per l'addio al Barcellona all'acclamazione in aeroporto a Parigi e all'ufficialità con il Psg sono passate poco più di 48 ore. Messi è uscito dallo scalo Paris - Le Bourget accolto da tanti tifosi che lo aspettavano ormai da domenica pomeriggio: la scritta nera 'Ici c'est Paris' su una t-shirt bianca, mascherina in mano, sorrisi e saluti. Poi subito in auto, direzione ospedale americano di Parigi, per avere l'ok dei medici. Infine, l'arrivo all'Hotel Le Royal Monceau, nel centro della città, per la firma. Messi ha scelto la maglia numero 30: è la stessa che vestiva al suo debutto con il Barcellona contro l'Espanyol il 16 ottobre 2004.

La moglie: "Verso una nuova avventura"

leggi anche

Messi, conferenza d’addio al Barcellona in lacrime: "È un arrivederci"

Il campione è arrivato da Barcellona insieme alla sua famiglia. La moglie Antonela Roccuzzo, con un post su Instagram, aveva suggellato in un selfie di coppia il trasferimento a Parigi: "Verso una nuova avventura, tutti insieme i cinque". Già in mattinata, il padre e agente del fuoriclasse aveva confermato ai giornalisti che Messi giocherà il prossimo anno per il Paris Saint-Germain. A domanda specifica, ovvero se il figlio stesse per firmare con il club francese, Jorge Messi ha risposto con un "Sì". Il raggiungimento dell’accordo tra Messi e il PSG era stato anticipato dalle edizioni online del quotidiano sportivo francese L'Equipe e dei giornali spagnoli Marca e Mundo Deportivo.

Tifosi del PSG in subbuglio per arrivo di Messi a Parigi

leggi anche

Lukaku-Chelsea, accordo raggiunto: all'Inter 115 milioni

Il PSG aveva anticipato l'annuncio ufficiale dell'acquisto di Messi con un altro video pubblicato su Twitter: si alternano le immagini della firma di un contratto, sei palloni d'oro ai piedi della Tour Eiffel e la scritta "aggiornamento di mercato". Dopo le voci legate al trasferimento del campione argentino da Barcellona a Parigi, da ore diversi supporter si erano piazzati all'uscita dello scalo parigino in larghissima parte riservato ai voli privati, oppure dinanzi allo stadio del Parc des Princes e all'hotel per accogliere la superstar del pallone.

Il Psg di Messi

Con l'arrivo di quello che da più parti è definito come il più forte calciatore al mondo, ora il Paris Saint-Germain non ha più alibi per non puntare dritto alla Champions League. Al Psg la Pulce ritrova il suo storico compagno di reparto in blaugrana. "Di nuovo insieme", ha scritto su Instagram Neymar. I due attaccanti si ritrovano quattro anni dopo l'addio al Barca del brasiliano. Nella capitale francese Messi farà crescere la rappresentanza argentina: Mauro Icardi, Angel Di Maria e Leandro Paredes, oltre al mister Mauricio Pochettino. E sarà il nuovo "diamante" (come lo ha definito lo stesso club) di una campagna acquisti faraonica: da Gianluigi Donnarumma (a parametro zero dal Milan) ad Hakimi (dall'Inter) passando per Danilo Pereira (dal Porto) sino agli svincolati Sergio Ramos (dopo 16 anni al Real Madrid) e Wijnaldum (dal Liverpool). L'ingaggio del sei volte pallone d'oro è stato possibile grazie all'alleggerimento delle regole del Fair-play finanziario (che dal 2010 impediscono ai club di spendere più di quanto guadagnato) da parte dell'Uefa nel periodo post-pandemico. Un contratto che però il Barcellona, sommerso dai debiti (per quasi mezzo miliardo di euro), non avrebbe potuto permettersi. Anche per questo la società catalana vuole dimenticare in fretta la stella che per 17 anni ha brillato in prima squadra. Al Camp Nou è già stata rimossa la gigantografia che su una parete raffigurava l'argentino di Rosario insieme ai blaugrana Griezmann, Ter Stegen e Piqué. È il suo ex compagno di squadra Iniesta a rendere l'idea di un sentimento diffuso tra i tifosi del Barca: "Fa male vederlo con un'altra maglia" perché "era tutto. È un giocatore che trascende una squadra. Non ho mai visto un giocatore come lui e non credo che ne vedrò un altro".

Sport: I più letti