Tokyo 2020: Dell'Aquila medaglia d'oro nel taekwondo, Samele argento nella sciabola

Sport
©Ansa

La prima medaglia d'oro azzurra è del 20enne pugliese che batte il tunisino Jendoubi nella finale 58 kg. Poco prima argento per Gigi Samele, sconfitto nella finale della spada maschile dal fuoriclasse ungherese Szilagyi. Il primo oro in assoluto dei giochi va alla cinese Yang Qian nella carabina. Successo in rimonta per i ragazzi della pallavolo che battono il Canada per 3-2. Nel ciclismo su strada oro all'Ecuador con Carapaz. Allarme cyber-attacchi, Fbi: "Possibili incursioni hacker sponsorizzate da governi"

La prima medaglia d'oro azzurra a Tokyo è del pugliese Vito Dell'Aquila, che ha battuto il tunisino Mohamed Jendoubi per 16-12 nella finale della categoria 58 kg. Poco prima argento di Gigi Samele: lo spadista si arrende solo al fuoriclasse ungherese Aron Szilagyi, (15-7 il risultato) primo uomo capace di vincere tre ori consecutivi in tre edizioni olimpiche. Il primo oro in assoluto alle Olimpiadi è della Cina, nella carabina donne 10 metri con la favorita Yang Qian che sale sul gradino più alto del podio. Nella notte in campo anche la nazionale maschile di volley che batte il Canada per 3-2 in rimonta. Deludono le ragazze della scherma e il tennis con le eliminazioni al primo turno di Lorenzo Musetti e Sara Errani. Nel ciclismo su strada storico oro per l'Ecuador con Richard Carapaz che arriva davanti allo sloveno Pogacar e al belga Van Aert. (TOKYO: SEI AZZURRI IN QUARANTENA - LA CERIMONIA DI APERTURA). Intanto l'Fbi ha lanciato un allarme per possibili cyber-attacchi, consigliando a chi si occupa di cybersicurezza di mantenere alta l'allerta.

Chi è Vito Dell’Aquila

approfondimento

Da Samele alle farfalle azzurre, le medaglie dell'Italia a Tokyo

Nato il 3 novembre 2000 a Mesagne, cittadina in provincia di Brindisi, Vito Dell'Aquila ha cominciato a praticare questo sport a otto anni grazie al padre, appassionato di arti marziali. Nella palestra New Marzial di Mesagne ha trascorso interi pomeriggi agli ordini del maestro Roberto Baglivo. Appassionato di musica e fotografia, in futuro sogna di diventare giornalista anche se questo oro cambierà per sempre il suo destino. A giudicare dai suoi precedenti agonistici, è un predestinato: il primo acuto, una medaglia di bronzo mondiale in bacheca vinta in Corea del Sud nel 2017, anche questa volta l'Estremo Oriente gli porta fortuna con una medaglia d'oro olimpica. Dal 2018 fa parte del centro sportivo dei Carabinieri, mentre nel 2019 ha vinto il titolo europeo a Bari e poi l'oro al Grand Prix final di Mosca battendo il numero uno del ranking, il coreano Jun Jang.

Chi è Luigi Samele

Luigi Samele inseguiva la medaglia da quasi dieci anni. Da Londra 2012, quando da riserva contribuì alla vittoria dell’altra medaglia olimpica nel suo palmares, quella di bronzo nella finalina a squadre di sciabola. Nato a Foggia il 25 luglio del 1987, si fa il più bel regalo per il suo 34esimo compleanno conquistando a Tokyo l'argento olimpico individuale che inseguiva da una vita. Da quando ha iniziato a praticare scherma quasi per caso, all'età di 9 anni, grazie al consiglio di uno sconosciuto mentre era in fila dal barbiere. Ha condiviso il percorso insieme al fratello Riccardo, ora arbitro di scherma. Dopo 4 anni da fiorettista puro ha deciso di affiancare all'arma originaria anche la sciabola, diventata la sua scelta vincente. La vittoria del Mondiale Under 18 del 2004 in Bulgaria gli ha aperto grandi orizzonti. È cresciuto con il mito di Aldo Montano, con cui ha poi condiviso tanti successi tra cui proprio il bronzo a squadre a Londra 2012. Ha partecipato anche a uno show televisivo ed è fidanzato con la campionessa di sciabola ucraina Olga Kharlan. La sua passione è sempre stata lo sport, nella sua dimensione globale: amante del nuoto, della pallacanestro ma soprattutto del tennis, di recente ha tentato anche il golf per un giorno.

Dell’Aquila: “Io vaccinato per l'oro, fatelo tutti”

approfondimento

Olimpiadi Tokyo, la cerimonia di apertura. Stadio semivuoto

Vito Dell'Aquila, dopo aver vinto il primo oro dell'Italia a Tokyo 2020, ha lanciato un appello: “Mi sono vaccinato dal Covid per venire a Tokyo a prendermi un oro olimpico. Sono sincero, io avevo un motivo in più. Ma aderisco molto volentieri alla campagna lanciata dal presidente del Coni, Malagò, per promuovere la vaccinazione: è giusto che lo facciano tutti”. Poi l’atleta ha aggiunto: "La dedico a mio nonno: mi chiamo come lui. Non c'è più da un mese e stasera mi guardava da lassù. Diceva sempre 'Vito vince, Vito vince, vedrete'. Io ero scettico, e invece aveva ragione lui”.

Samele: “Infuriato e felice, bel regalo compleanno”

"Il secondo posto è meglio del terzo, peccato perché sono ancora arrabbiato. Se mi avessero detto ieri che avrei vinto la medaglia d'argento avrei firmato. Ma sono felice, anche se non riesco ancora a realizzare. Mi faccio un bellissimo regalo di compleanno”, ha detto invece Luigi Samele al termine della finale di sciabola.

Italiani in gara

approfondimento

Olimpiadi di Tokyo, il calendario: date e orari (italiani) delle gare

Tra le delusioni per l’Italia di questa prima giornata ufficiale delle gare dei Giochi in cui, nei vari sport, verranno disputate complessivamente undici finali, quelle della coppia mista dell'arco Rebagliati-Nespoli, eliminati negli ottavi dall'Olanda senza aver mai dato l'impressione di potercela fare. Svaniscono invece ai quarti di finale le speranze azzurre di medaglia nella prova di spada femminile a Tokyo 2020: sono state infatti eliminate le uniche due italiane che erano ancora in corsa, Rossella Fiamingo e Federica Isola. Fiamingo è stata sconfitta 15-7 dall'estone Lehis, mentre Isola è stata superata all'overtime per 11-10 dalla cinese Sun. Mara Navarria era stata invece eliminata negli ottavi sempre dalla Lehis.

Tennis: ok Sonego e Fognini, fuori Musetti ed Errani

approfondimento

Olimpiadi, da Roma ’60 a Tokyo 2020: tutti i portabandiera dell’Italia

Prima giornata in chiaroscuro per i tennisti azzurri a Tokyo 2020: Sara Errani e Lorenzo Musetti sono le note stonati con la Errani eliminata per 6-0 6-1 dalla russa Pavlyuchenkova (che nel corso del match si è sentita male per il caldo ma poi si è ripresa chiudendo la sfida) e il giovane toscano sconfitto dal n.44 del mondo, l'australiano John Millman. Poi però sono arrivate le prime vittorie con Fabio Fognini e Lorenzo Sonego che hanno sconfitto due giocatori padroni di casa. Fognini (numero 31 al mondo) ha superato Yuichi Sugita (114 al mondo) per 6-4 6-3 in un'ora e 48 minuti di gioco, mentre Sonego (testa di serie numero 13 del torneo maschile e 26 al mondo), in rimonta, dopo una battaglia lunga tre ore e sette minuti, ha avuto la meglio su Taro Daniel (110 al mondo) per 4-6 7-6 (6) 7-6 (3).

Rimonta per l’Italvolley

approfondimento

Olimpiadi, vittorie e record dell'Italia nelle precedenti edizioni

Positivo l'esordio dei ragazzi del volley che, soffrendo, hanno battuto il Canada al tie-break. Sotto di due set in avvio (26-28; 18-25), i ragazzi di Blengini recuperano vincendo tre set tiratissimi (25-21; 25-18; 15-11) e portando a casa i primi due punti di classifica in un girone che comprende anche la Polonia campione del Mondo, oltre ai padroni di casa del Giappone, l’Iran e il Venezuela. Decisiva la prova dell'esordiente olimpico Alessandro Michieletto, il migliore in campo.

Atleti senza mascherina all’apertura: indaga il Cio

leggi anche

Olimpiadi Tokyo, sei atleti azzurri in quarantena

Intanto il Comitato Olimpico Internazionale ha fatto sapere che agirà in caso di "palese violazione" delle regole sul Covid-19 in vigore alle Olimpiadi di Tokyo dopo che alcuni atleti e funzionari hanno sfilato senza mascherine durante la cerimonia di apertura. La maggior parte degli atleti e dei funzionari del Kirghizistan e del Tagikistan hanno sfilato - compresi i rispettivi portabandiera - senza la prevista mascherina. Anche i due portabandiera del Pakistan, il tiratore di pistola Khalil Akhtar e il giocatore di badminton Mahoor Shahzad, sono stati avvistati senza mascherina all'interno dello stadio Olimpico. Secondo il Playbook - il libro che contiene le regole – gli atleti devono indossare la mascherina "in ogni momento" e "in tutti i luoghi, ad eccezione durante l'allenamento, la gara e ai pasti". Tuttavia, gli atleti sono stati autorizzati a rimuovere la mascherina all'aperto quando si trovano a più di due metri di distanza da altre persone. Tale misura è fatta per prevenire colpi di calore. Il direttore esecutivo del Cio per i Giochi Olimpici, Christophe Dubi non ha menzionato Nazioni e atleti coinvolti. 

Fbi: "Possibili cyber-attacchi"

approfondimento

Giochi Tokyo, oggi Google dedica doodle-videogioco alle Olimpiadi

L'Fbi ha messo in guardia i professionisti che si occupano di cyber sicurezza della possibilità che si verifichino alcuni attacchi da parte di hacker durante i Giochi. I responsabili dell'ufficio investigativo - come riportato da Fox News - sottolineano come le Olimpiadi forniscano ad attori sponsorizzati da alcuni Stati una grande opportunità per seminare confusione, chiedere riscatti e portare avanti obiettivi propagandistici. Non esisterebbe al momento una minaccia concreta, ma gli hacker potrebbero prendere di mira soprattutto media, alberghi, mezzi di trasporto, biglietterie.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.