Serie A: alle 15 Torino-Inter 1-2 e Parma-Roma 2-0. Alle 18 Cagliari-Juventus 1-3

Sport
©Ansa

Alla Sardegna Arena match chiuso già nel primo tempo con la tripletta di Cristiano Ronaldo. Nella ripresa accorcia Simeone. Intanto la capolista allunga la striscia di vittorie consecutive in campionato. Nella ripresa la sblocca Lukaku su rigore, pareggio di Sanabria, nuovo vantaggio degli ospiti con Lautaro Martinez. Nell'altra partita delle 15 il Parma ha battuto 2-0 la Roma. Nell'anticipo delle 12.30 il Bologna ha sconfitto la Sampdoria per 3-1

Alla Sardegna Arena la Juventus, reduce dall'eliminazione in Champions League, supera il Cagliari per 1-3, nel match valido per la 27esima giornata di Serie A (TUTTI GLI HIGHLIGHTS). Partita chiusa già nel primo tempo, con la tripletta di Cristiano Ronaldo.

 

Cagliari-Juventus 1-3 (GLI HIGHLIGHTS)

Al decimo minuto CR7 firma il vantaggio: cross dalla bandierina e stacco perfetto del portoghese che trafigge Cragno di testa. Al 25' sempre lui si guadagna un rigore e lo trasforma, siglando la sua doppietta personale. Il tris arriva al minuto 32: controllo, finte in area e botta secca sul secondo palo. Nel secondo tempo, il Cagliari accorcia con Giovanni Simeone al 61esimo. Terzo successo di fila in campionato per la squadra di Pirlo, a -10 dalla vetta con una gara da recuperare. Gli uomini di Semplici fermi al quartultimo posto con 22 punti.

 

Il video con gli highlights della partita è visibile da subito per gli abbonati Sky, tre ore dopo il fischio finale per tutti gli altri lettori.

Il tabellino: Cagliari-Juventus 1-3

10', 25' rig., 32' Cristiano Ronaldo (J), 61' Simeone (C)
 

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Ceppitelli (69' Klavan), Godin, Rugani (40' Gaston Pereiro); Zappa (69' Asamoah), Marin, Duncan (80' Deiola), Nainggolan, Nandez; Simeone (80' Cerri), Joao Pedro. All. Semplici
 

JUVENTUS (4-4-2): Szczesny; Cuadrado (83' Frabotta), De Ligt, Chiellini (70' Bonucci), Alex Sandro (34' Bernardeschi); Kulusevski, Danilo, Rabiot, Chiesa (83' Arthur); Morata (70' McKennie), Cristiano Ronaldo. All. Pirlo

Ammoniti: Cristiano Ronaldo, Cuadrado

Torino-Inter 1-2 (GLI HIGHLIGHTS)

vedi anche

Lazio-Crotone 3-2: video, gol e highlights della partita di Serie A

Intanto nel pomeriggio l'Inter ha battuto 2-1 il Torino allo Stadio Olimpico Grande Torino e prosegue la sua corsa in testa alla classifica. Al 29' prima occasione della partita con il palo colpito dal Lyanco. Nella ripresa i nerazzurri passano grazie a un rigore trasformato al 62' da Lukaku e concesso per un fallo di Izzo su Lautaro Martinez. Al minuto 70 pareggio del Toro con Sanabria dopo un'azione rocambolesca, con Barella e Bremer a terra nell'area di Handanovic. Nel finale nuovo vantaggio dell'Inter all'85esimo con Lautaro Martinez su assist di Sanchez.

 

Il video con gli highlights della partita è visibile da subito per gli abbonati Sky, tre ore dopo il fischio finale per tutti gli altri lettori.

 

Il tabellino: Torino-Inter 1-2

62' rig. Lukaku (I), 70' Sanabria (T), 85' Lautaro (I)
 

TORINO (3-5-2): Sirigu; Izzo, Lyanco, Bremer; Vojvoda, Baselli (49' Linetty), Mandragora, Lukic, Murru (67' Ansaldi); Verdi (67' Zaza), Sanabria. All. Nicola

 

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Hakimi, Barella, Brozovic (80' Sanchez), Gagliardini (56' Eriksen), Perisic (56' Young); Lautaro, Lukaku. All. Conte (in panchina Stellini)


Ammoniti: Gagliardini (I)

Parma-Roma 2-0

leggi anche

Atalanta-Spezia 3-1: video, gol e highlights della partita di Serie A

Nell'altro match delle 15 il Parma ha battuto 2-0 la Roma. Padroni di casa in vantaggio al nono: Man dalla destra mette in mezzo un cross basso. In area arriva Mihaila che non sbaglia. Nel secondo tempo Ibanez stende Pellè e l’arbitro concede il rigore al Parma: Hernani non sbaglia e al 55’ raddoppia per gli emiliani. Tre punti fondamentali per la squadra di D'Aversa in chiave salvezza, mentre la Roma si ferma nella sua corsa a un piazzamento Champions.

Il tabellino: Parma-Roma 2-0

Gol: 9' Mihaila, 55' rig. Hernani

 

PARMA (4-3-3): Sepe; Conti (82' Laurini), Osorio, Bani, Giu. Pezzella; Hernani (72' Grassi), Brugman, Kurtic; Man, Pellè (61' Zirkzee), Mihaila (82' Karamoh). All. D'Aversa (in panchina Tarozzi)

 

ROMA (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Ibanez, Kumbulla (60' Cristante); Bruno Peres (60' Reynolds), Lo. Pellegrini (79' Borja Mayoral), Villar (79' Diawara), Spinazzola; Pedro (60' Carles Perez), El Shaarawy; Dzeko. All. Fonseca

 

Ammoniti: Osorio (P), Bruno Peres (R), Lo. Pellegrini (R), Hernani (P), Dzeko (R), Karamoh (P)

Bologna-Sampdoria 3-1

vedi anche

Serie A, Sassuolo-Verona 3-2 e Benevento-Fiorentina 1-4. HIGHLIGHTS

Il Bologna ha vinto per 3-1 sulla Sampdoria nel primo match domenicale della 27esima giornata. Dopo un clamoroso palo di Thorsby, i padroni di casa al 28’ sono passati in vantaggio al primo affondo con Barrow, di testa su cross di Palacio. Al 37’ il pari di Quagliarella che anticipa Danilo e al volo batte Skorupski. Ma poco dopo, al 41’, una grande azione di Barrow regala a Svanberg la palla del 2-1. Nel secondo tempo Soriano sigla il tris al minuto 70. Col successo i rossoblù salgono a quota 31 punti a -1 dalla stessa Samp, ferma invece a 32.

Il tabellino: Bologna-Sampdoria 3-1

Gol: 28' Barrow (B), 37' Quagliarella (S), 41' Svanberg (B), 70' Soriano (B)
 

BOLOGNA (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu (90' De Silvestri), Soumaoro, Danilo, Dijks; Schouten (69' Dominguez), Svanberg (84' Poli); Skov Olsen (84' Orsolini), Soriano, Barrow; Palacio (69' Sansone). All. Mihajlovic

 

SAMPDORIA (4-4-1-1): Audero; Bereszyinski, Ferrari (72' Leris), Yoshida, Augello; Candreva, Thorsby, Ekdal, Jankto (69' Ramirez); Damsgaard (69' Gabbiadini); Quagliarella. All. Ranieri


Ammoniti: Palacio (B), Ferrari (S), Skov Olsen (B), Ramirez (S)

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.