Coronavirus, rinviate Juve-Lione e City-Real. Caos in tutto il calcio europeo

Sport

L’emergenza sanitaria ha messo in ginocchio i campionati nazionali e tornei continentali. L’Uefa ha convocato una conferenza per martedì 17 marzo nella quale potrebbe essere deciso uno stop a tutte le competizioni e lo slittamento di Euro 2020

L’emergenza Coronavirus (AGGIORNAMENTI) sta mettendo in ginocchio anche il calcio europeo. Ora dopo ora cresce il numero delle partite rinviate sia nei tornei continentali sia nelle competizioni nazionali. Oggi l'Uefa ha deciso il rinvio di Juventus-Lione e Manchester City-Real Madrid, gare di ritorno di Champions League, a causa della quarantena imposta ai giocatori di Juventus e Real Madrid. I bianconeri sono in isolamento dopo che Daniele Rugani è risultato positivo al test, mentre i madrileni sono fermi dopo la positività di un giocatore della squadra di basket, che si allena nello stessa struttura dei calciatori allenati da Zinedine Zidane (LO SPECIALE SUL CORONAVIRUS - MAPPA E GRAFICI DEL CONTAGIO - DOPO RUGANI, POSITIVO ANCHE GABBIADINI).

La situazione in Champions League

Sono quattro gli ottavi di Champions già archiviati con Atalanta, Lipsia, Psg e Atletico Madrid agli ottavi. Valencia-Atalanta e Psg-Dortmund si sono disputate a porte chiuse, mentre Lipsia-Tottenham e Liverpool-Atletico si sono giocate col pubblico sugli spalti. Polemiche ha suscitato la presenza di migliaia di tifosi dell’Atletico a Liverpool, dato che Madrid è una delle città europee più colpite dall’emergenza Covid19. Rinviate Juventus-Lione e City-Real, rimangono da disputare anche Barcellona-Napoli e Bayern Monaco-Chelsea, al momento fissate per mercoledì 18 marzo alle 21 (SI FERMA ANCHE IL TENNIS).

La situazione in Europa League

L’Uefa ha rinviato le gare di andata degli ottavi di finale di Europa League Inter-Getafe e Siviglia-Roma. Si giocano a porte chiuse: Eintracht Francoforte-Basilea, Lask Linz-Manchester United, Wolfsburg-Shaktar Donetsk, Olympiacos-Wolverhampton. Porte aperte, invece, a Glasgow per Rangers-Bayer Leverkusen, a Glasgow, e a Istanbul per Basaksehir-Copenaghen (LO STOP AL BASKET).

La situazione in Premier, Liga, Bundesliga e Ligue1

Dopo la Serie A italiana, anche gli altri principali campionati europei sono alle prese con problemi organizzativi dovuti alla diffusione di quella che l’Oms ha definito una pandemia. La Liga spagnola ha annunciato la sospensione per almeno due turni, mentre la Ligue1 francese si sta ponendo il problema. La Premier League, per il momento, va invece avanti a stadi aperti, anche se dopo il rinvio di City-Arsenal adesso c’è da affrontare anche la positività di 3 giocatori del Leicester. Va avanti per adesso anche la Bundesliga tedesco, nonostante si susseguano gli appelli a fermare il torneo (SOSPESA L'NBA).

Cosa potrebbe accadere al calcio europeo

L’Uefa ha annunciato una videoconferenza per martedì 17 marzo per fare il punto sulle competizioni nazionali ed europee, compresa Euro 2020. Sono stati invitati a partecipare i rappresentanti delle 55 federazioni affiliate, i dirigenti dell'Associazione dei Club Europei e delle Leghe Europee e un rappresentante della FIFPro, sindacato mondiale dei calciatori che ha già chiesto di fermare tutte le competizioni. Si ipotizza uno stop alle coppe europee e uno slittamento dell’Europeo 2020, ma tutto è ancora da decidere.

Sport: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Non perderti le tue notizie locali

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.