MasterChef 9, gli ospiti della terza puntata

Daniele Usai, Gianpaolo Raschi, Terry Giacomello e Iginio Massari saranno ospiti della prossima puntata di MasterChef Italia 2020, in onda giovedì 2 gennaio alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455. Continua a leggere per scoprire di più!

MASTERCHEF 9: SCOPRI LO SPECIALE

La gara di MasterChef Italia 2020 sta per iniziare. Questa sera giovedì 2 gennaio alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455 i 20 aspiranti chef migliori d’Italia faranno il loro ingresso nella cucina di MasterChef per affrontare la prima di una lunga serie di prove, al termine delle quali soltanto uno conquisterà il titolo di nono MasterChef italiano, 100 mila euro in gettoni d’oro e la possibilità di pubblicare il proprio libro di ricette.

Protagonista dell’Invention Test sarà il mare, presentato in una veste inusuale da tre esperti in materia Daniele Usai, Gianpaolo Raschi e Terry Giacomello, chef stellati che utilizzano prodotti ittici fuori dal comune con intuizione e creatività, nel rispetto dell’ecosistema marino. Scopriamo insieme chi sono i tre chef ospiti della prossima puntata di MasterChef!

Daniele Usai

Classe 1977, Daniele Usai è lo chef e patron del ristorante 1 stella Michelin Il Tino di Fiumicino. È uno chef giovane e dinamico, che è stato insignito di importanti riconoscimenti e da ormai più di 10 anni è affermato nel mondo dell’alta ristorazione italiana. Alla cucina si è avvicinato da bambino e non l’ha mai abbandonata. Le sue peculiarità sono il legame con il territorio, l’esperienza e la formazione all’estero, la curiosità di sperimentare accostamenti inediti e la costante ricerca delle tecniche più moderne. I fondamenti della sua cucina sono la stagionalità dei prodotti e l’attenta selezione delle materie prime, infatti ogni tre mesi il menù de Il Tino cambia radicalmente. Lo chef Usai tiene molto anche al concetto di “fatto in casa” – che è ampiamente presente nel suo ristorante con pane, pasta fresca, pasticceria e un piccolo orto di erbe aromatiche, peperoncini ed agrumi – e alla cura dei clienti, per cui pone grande attenzione a ogni dettaglio sia della sala che della cucina con lo scopo di dare vita ad un’esperienza indimenticabile.

 

Gianpaolo Raschi

Classe 1966, Gianpaolo Raschi è lo chef del ristorante 1 stella Michelin Guido 1946 di Miramare di Rimini e de Il mare di Guido di Bologna, entrambi gestiti insieme al fratello Gianluca, che si occupa dei vini. Nel 2001 i due fratelli hanno deciso di trasformare il tipico e semplice locale romagnolo, nato dal capanno costruito dal nonno Guido nel 1946, dove sono cresciuti, in un luogo diverso dall’immagine del passato – che però è rimasta nitida nei loro ricordi – mantenendo invece immutati il rispetto e l’amore per il mare.

Gianpaolo, che ha imparato a cucinare dalla mamma e dalla nonna, è allo stesso tempo conservatore e progressista e si muove tra passato e futuro, ricordo e ricerca, semplicità ed eleganza. Nei suoi piatti a dominare è sicuramente il mare, con cui gioca creando sapori, consistenze e racconti sempre nuovi. La sua cucina si avvale di una grande conoscenza della materia e di una passione per il suo lavoro e per la cucina romagnola in generale.

 

Terry Giacomello

Classe 1969, Terry Giacomello è lo chef del ristorante Inkiostro di Parma. La sua passione per la cucina è nata quando aveva circa 13 anni, affiancando la mamma Wanda ai fornelli di una “semplice ma pur buona trattoria di paese”, dove ha potuto carpire i segreti per una gustosa pasta all'uovo o di una polenta fatta con il mais appena macinato al mulino, o per trattare la selvaggina da piuma. In seguito ha studiato alla scuola alberghiera di Longarone, e ha lavorato per diverse stagioni estive. Ha fatto diverse importanti esperienze all'estero e in Italia: in Francia con Marc Veyrat e Michel Bras, al Bulli con Ferran Adria, con Alex Atala in Brasile, al Mugaritz con Andoni Luis Aduriz, accanto a Sergio Mei presso il Four Season di Milano. Dai grandi maestri ha appreso la disciplina, la professionalità, il rigore e l'umiltà, ma anche l'arte di saper maneggiare le materie prime, rispettandole senza rovinarle, raggiungendo una perfezione quasi maniacale nel lavoro.

 

I tre chef non saranno però gli unici ospiti ad entrare nella cucina di MasterChef, infatti anche il miglior maestro pasticcere del mondo Iginio Massari - che non ha bisogno di presentazioni - farà la sua comparsa durante la terza puntata di MasterChef 2020, ma in quale veste? E quale prelibatezza porterà...se la porterà? Non ci resta che scoprirlo, mancano poche ore. L'attesa si fa tesa...