Cat Power, Black Midi, Arab Strap a Sexto ‘Nplugged, il festival a Sesto al Reghena

Musica

Camilla Sernagiotto

La kermesse musicale attesa in provincia di Pordenone il 21 giugno e dal 28 al 31 luglio ha una line up molto interessante. Tra i tanti artisti, ci sono anche il musicista elettronico britannico Rival Consoles (qui con la sua unica data italiana) e la cantautrice danese Agnes Obel

In queste ore è stata completata la line up di Sexto ‘Nplugged, il festival nel borgo medievale di Sesto al Reghena, in provincia di Pordenone, che il 21 giugno e dal 28 al 31 luglio attirerà sul proprio palco la crème de la crème delle sette note di nicchia odierne. In cartellone ci sono infatti alcuni dei nomi più interessanti del panorama internazionale per chi al mainstream preferisce l’indie e l’alternative music di qualità eccelsa.

Viene infatti definito dalla stessa organizzazione un Boutique Festival, quindi già per sua stessa definizione qualcosa che si rivolge a palati raffinati, in questo caso a padiglioni auricolari raffinati...
A partire dalla location (Sesto al Reghena è stato eletto uno dei borghi medievali più belli d'Italia), questo festival promette grandi cose.

La 17ª edizione della kermesse vedrà Cat Power, Rival Consoles, Agnes Obel, Black Midi e Arab Strap portare la propria musica d'alto livello in quel di Sesto al Reghena. Lo scenario è quello della storica Piazza Castello, nel cuore di uno dei borghi più antichi e affascinanti del nostro Paese.
In tutte e sedici le sue precedenti edizioni questo evento si è contraddistinto per una forte sperimentazione musicale e per le scelte ricercate e non convenzionali. Si tratta di uno dei punti di riferimento per la musica di qualità, sempre con una particolare attenzione a portare buona musica nel pieno rispetto dell’ambiente che lo ospita.

Ad aprire le danze è la mitica Cat Power, che ormai è così famosa da non essere più solo una leggenda dell'underground bensì un mostro sacro delle sette note in generale, e infatti attirerà parecchi fan.
La sua presenza era già data per certa da settimane mentre la novità annunciata in queste ultime ore è che la line up si è chiusa con l’arrivo degli ultimi headliner, ossia Rival Consoles e Black Midi.

Cat Power (21 giugno)

approfondimento

JAZZMI, a settembre un'edizione speciale del Festival milanese

Icona dell’indie-rock americano, tra le voci più importanti del nuovo cantautorato al femminile targato USA e con oltre venticinque anni di onorata carriera musicale e dieci album di studio, Cat Power è un mito vivente.
Porterà live il suo ultimo album: “Covers”, uscito lo scorso 14 gennaio, si pone come l'ideale capitolo finale di una specie di trilogia cominciata con i precedenti “Jukebox” (2008) e “The Covers Record” (2000).
Si tratta di un disco di cover di altri artisti, alla base del quale c'è una singolare scelta dei brani e un'originalità notevole per le varie rivisitazioni. Secondo Pitchfork “Chan (il vero nome di Cat Power è Charlyn "Chan" Marshall, ndr) potrebbe riarrangiare qualunque brano anche solo guardandolo“.


Interamente prodotto da Cat Power, “Covers” include i brani rivisitati di Frank Ocean, Bob Seger, Lana Del Rey, Iggy Pop, Jackson Browne, The Pogues, Nick Cave e molti altri, oltre a una nuova versione di “Hate“, brano di Cat contenuto in “The Greatest” (2006) e qui rinominato “Unhate”.


“Cat Power è il simbolo dell’eccellenza musicale e siamo fieri che abbia scelto il palco di Sexto ‘Nplugged”, affermano gli organizzatori della kermesse. 



Rival Consoles nella sua unica data italiana (28 luglio)

approfondimento

TOdays 2022, ecco chi suonerà al festival di Torino ad agosto

Il musicista elettronico britannico Rival Consoles salirà sul palco il 28 luglio per l'unica data italiana del suo tour.
Al secolo Ryan Lee West, Rival Consoles lo scorso dicembre ha pubblicato il suo ultimo ambizioso album intitolato “Overflow“, composto per una produzione di danza con lo stesso nome, creata dal coreografo Alexander Whitley.
A differenza dei precedenti lavori, che erano più intimisti, questo disco è un’analisi lucida e coinvolgente su come una vita circondata dai social media e dalla pubblicità possa subire importanti ripercussioni a livello umano ed emotivo.

A essere cantato da Rival Consoles è un sé rotto, un ego frantumato a favore del marketing che mira a volerci far desiderare solo ed esclusivamente ricchezza, seminando inevitabilmente divisione.
Durante il suo live a Sexto ‘Nplugged, il musicista britannico trasformerà il palco in una sorta di limbo, una zona sospesa tra la dimensione fisica e quella mentale, in cui verranno trascinati anche gli spettatori.
Il suo concerto è realizzato in collaborazione con Scenasonica, la rassegna di avanguardia e sperimentazione che si tiene durante l’anno all’Ex convento di San Francesco a Pordenone.

Agnes Obel (29 luglio)

approfondimento

La Prima Estate, festival con Anderson .Paak, National e Duran Duran

La cantautrice danese Agnes Obel si esibirà il 29 luglio in un concerto imperdibile.
La pianista, compositrice e cantautrice di Gentofte trapiantata a Berlino si è contraddistinta nel corso degli anni per un’espressività artistica originale ed estremamente emozionante, oltre che per un’abilità di scrittura a dir poco sofisticata.
Il suo ultimo disco risale al febbraio 2020: è “Myopia” (uscito per Deutsche Grammophon), un capolavoro acclamato sia dalla critica sia dal pubblico. Dieci tracce che descrivono una parabola minimalista perfetta e impeccabile. L'artista porterà live proprio “Myopia”, regalando emozioni irripetibili, c'è da scommetterci.

Arab Strap (30 luglio)

approfondimento

Rolling Stones, pubblicati live inediti "Tumbling Dice” e “Hot Stuff”

Lo storico duo scozzese dalle sonorità post-rock e dalle tinte new wave originario di Falkirk è atteso per il 30 luglio.
A più di venticinque anni dalla loro formazione, a quindici dal loro scioglimento e a un anno dal loro album di ritorno (“As Days Get Dark”, uscito nel 2021 per Rock Action), tornano in Italia.


Il duo è formato da Aidan Moffat (voce) e dal polistrumentista Malcolm Middleton (chitarra, basso, sax, piano e drum machine).
Ha debuttato nel 1996 con l’album “The Week Never Starts Round Here” (pubblicato dall’etichetta indipendente Chemikal Underground). Il disco di esordio contiene “The First Big Weekend”, il brano con cui si sono fatti conoscere a livello internazionale.


Sono tornati assieme nel 2021 dopo una lunga pausa, dando alle stampe il settimo album in studio: “As Days Get Dark”. Le tinte electro-post-rock di questi scozzesi ipnotizzano e vederli-sentirli dal vivo è un’occasione quasi catartica. Anzi: senza il quasi.  

Black Midi (31 luglio)

approfondimento

Go_A, chi è la band ucraina ospite del concerto del Primo Maggio



Il 31 luglio sarà la volta dei londinesi Black Midi, una band che è riuscita sapientemente (e mirabilmente) a mescolare jazz, punk e prog in un unico calderone. 
Dopo l’acclamato esordio con “Schlagenheim”, candidato ai Mercury Prize e inserito da New York Times, Pitchfork, Stereogum, SPIN e altri nelle classifiche dei migliori album del 2019, e l’ottimo “Cavalcade” del 2021, il trio inglese formato da Geordie Greep, Cameron Picton e Morgan Simpson ha recentemente annunciato il nuovo album in studio, “Hellfire”.

Quest'ultimo uscirà appena due settimane prima del concerto a Sesto al Reghena: è atteso per il 15 luglio, pubblicato da Rough Trade Records e anticipato dal singolo “Welcome To Hell”.
 L’album “Hellfire” si basa sugli elementi melodici e armonici del suo predecessore, espandendo al contempo la brutalità e l’intensità del loro disco d’esordio. In tour si esibiranno insieme a Kaidi Akinnibi (ottoni) e Seth Evans (tastiere). 
La data nasce dalla collaborazione tra Sexto ‘Nplugged Festival e Veneto Jazz ed è inserita nella rassegna AAVV – Artisti Vari e Indipendenti – che raccoglie le voci che esulano strettamente dal linguaggio del Jazz.

Annullato il concerto di Woodkid

approfondimento

Brian May: "I Queen potrebbero esibirsi al Giubileo della Regina"

Era previsto per il 23 luglio il concerto di Woodkid, che purtroppo è stato annullato. “A causa di circostanze impreviste, indipendenti dalla volontà dell’artista, del Festival e del promoter”, si legge sul sito ufficiale del Sexto ‘Nplugged Festival, che aggiunge: “Tutti i possessori di biglietto verranno rimborsati tramite Ticketone e Ticketmaster”.

Spettacolo: Per te