Drusilla Foer, il monologo integrale a Sanremo 2022: "Abbracciamo le nostre unicità"

Musica
©Ansa

La nobildonna toscana, ideata da Gianluca Gori, ha affiancato Amadeus sul palco dell’Ariston con classe e personalità durante la terza serata del Festival. Gli utenti sui social sono impazziti per lei, per le sue uscite e i suoi commenti: prima travestita da Zorro, poi lo scambio di battute con Iva Zanicchi. Ecco il testo del suo intervento. IL LIVE DELLA 4^ SERATA

Sanremo, in attesa della scaletta della quarta serata ecco ospiti e cantanti in gara

 

Applausi e utenti dei social impazziti per Drusilla Foer, grande protagonista della terza serata del Festival di Sanremo. (LO SPECIALE - LA CLASSIFICA DOPO LA TERZA SERATA) La nobildonna toscana, ideata da Gianluca Gori, è stata la co-conduttrice perfetta: con classe e personalità ha affiancato Amadeus sul palco dell’Ariston, fino al suo monologo. (IL RACCONTO DELLA TERZA SERATA).

Il monologo

vedi anche

Drusilla Foer, conduttrice della terza serata di Sanremo: 10 curiosità

"La parola diversità non mi piace, ha in sé qualcosa di comparativo e una distanza che non mi convince", dice Drusilla Foer nel suo monologo a Sanremo. "Ho cercato un termine per sostituirla e ho trovato unicità, mi piace, piace a tutti, perché tutti noi siamo capaci di notare l'unicità dell'altro e tutti pensiamo di essere unici. Ma per comprendere e accettare la propria unicità è necessario capire di cosa è fatta, di che cosa siamo fatti noi, certamente delle cose belle, ambizioni, valori, convinzioni, talenti". "Non è affatto facile ma vanno prese per mano tutte le cose che ci abitano e portate in alto, nella purezza della libertà", dice, salutata da lungo applauso del pubblico. "Sono una persona molto fortunata a essere qui, ma date un senso alla mia presenza su questo palco e tentiamo insieme l'atto più rivoluzionario che c'è, l'ascolto di se stessi, delle nostre unicità, per essere certi che le nostre convinzioni non siano solo delle convenzioni, facciamo scorrere i pensieri in libertà, senza pregiudizio, senza vergogna, liberiamoci dalla prigionia dell'immobilità".

Lo scambio di battute con Iva Zanicchi

leggi anche

Sanremo ha già la sua star, Drusilla Foer, icona antiborghese

Il Festival di Sanremo e Drusilla Foer sono tra i “trending topic” di Twitter. Sui social tiene banco lo scambio tra la co-conduttrice e Iva Zanicchi sul palco dell'Ariston. "Quanto sei alta!", ha detto la cantante rivolta a Drusilla Foer. La replica: "Più di te". Zanicchi ha commentato: "Ha anche altre cose più di me". E Foer: "Tante cose. Sono colta".

Drusilla Foer si traveste da Zorro

vedi anche

Sanremo, Drusilla Foer tra Zorro e il monologo elogio dell'unicità

Per la sua seconda uscita Drusilla Foer si è travestita da Zorro: "Ho pensato a qualcosa di eccentrico, per tranquillizzare tutti quelli che avevano paura di un uomo ‘en travesti’, sicché mi sono travestita". “Le affetto un pezzettino di naso, zac! Guardi che gliene rimane abbastanza”, ha detto rivolta ad Amadeus. “Come starebbe male... gli uomini con il naso piccolo sono come le Ferrari senza volante”, dice l'attrice, mentre si sfilava cappello, maschera e mantello. "Che fa, si spoglia completamente?", chiede il conduttore. "Farei delle grandi sorprese", la risposta sul filo dell'ironia.

Spettacolo: Per te