Bob Dylan annuncia "Shadow Kingdom" primo concerto in streaming

Musica

L’evento è previsto per il 18 luglio 2021 ed è la prima esibizione che vede Bob Dylan come protagonista dall’inizio della pandemia. La performance sarà visibile anche in Italia grazie alla piattaforma Veeps

Il primo concerto di Bob Dylan dall’inizio della pandemia si chiama “Shadow Kingdom” e verrà trasmesso in live streaming il 18 luglio, sulla piattaforma Veeps. La performance sarà disponibile anche in Italia e i biglietti sono già acquistabili ad un costo di 25 dollari. Una volta ottenuti i ticket, si potrà accedere a Veeps e godersi lo spettacolo di “Shadow Kingdom” per 48 ore.

approfondimento

Bob Dylan e il cinema: 11 film che raccontano il grande artista

Il comunicato stampa di presentazione descrive “Shadow Kingdom” come uno spettacolo dove l’artista si mostrerà in un ambiente intimo in cui “proporrà i brani tratti dal suo vasto repertorio in una versione studiata ad hoc e in chiave rivisitata per l’evento.” Non si conoscono ancora i dettagli sulla location e se il concerto sarà live o registrato.

Bob Dylan (FOTO) ha ufficializzato l’evento con un tweet in cui viene fornito il link utile per l’acquisto dei biglietti.

Bob Dylan, nessun altro concerto previsto

approfondimento

Bob Dylan, i 15 migliori album dell’artista Premio Nobel

Il cantautore, prima d’ora, non era stato così tanto lontano dalle scene e dal suo pubblico dal tour del 1988 “Never Ending Tour”. Per ora, nessun’altra data e nessun tour sono stati ufficializzati, tenendo presente che per Bob Dylan organizzare un concerto in streaming è davvero una bella novità, fino ad oggi, infatti, non aveva quasi mai autorizzato la registrazione di una sua performance.

L’ultimo concerto live di Bob Dylan è stato organizzato l’8 dicembre del 2019, sul palco dell’Anthem di Washington DC. Il tour previsto nel 2020 è stato poi annullato a causa della pandemia da Covid-19 (LO SPECIALE GLI AGGIORNAMENTI - LA MAPPA).

Joel Madden, co-fondatore di Veeps, ha dichiarato: “E un grande onore per noi poter lavorare con Bob Dylan e poter fare parte di una performance che entrerà nella storia. Siamo entusiasti non solo come professionisti, ma soprattutto come grandi appassionati di musica.”

Bob Dylan e il suo ultimo album “Rough and rowdy ways”

approfondimento

Bob Dylan, apre un museo dedicato al cantautore

Il premio Nobel per la letteratura ha pubblicato, nel 2020, il suo 39esimo album “Rough and Rowdy Ways”, arrivato a 79 anni compiuti e a 8 anni da “Tempest”.

L’album è ricco di citazioni e di allusioni e contiene 10 brani che lo stesso Dylan dichiara di aver scritto “come in uno stato di trance”.

Nella tracklist troviamo:

#1

  1. I Contain Multitudes (04:36)
  2. False Prophet (06:00)
  3. My Own Version of You (06:41)
  4. I've Made Up My Mind to Give Myself to You (06:32)
  5. Black Rider (04:12)
  6. Goodbye Jimmy Reed (04:13)
  7. Mother of Muses (04:29)
  8. Crossing the Rubicon (07:22)
  9. Key West (Philosopher Pirate) (09:34)

#2

  1. Murder Most Foul (16:54)

Proprio l’ultimo brano è stato pubblicato su di un secondo CD, come se fosse una sorta di lavoro indipendente da tutto il resto. 16 minuti e 54 secondi in cui viene descritto l’assassinio di Kennedy e in cui Bob Dylan non vede nulla di nostalgico o di glorificatore, ma cerca di pensare alla canzone come a un pezzo che “Parla ora e non è un addio a un’età perduta.”

Spettacolo: Per te