Oscar 2022, “È stata la mano di Dio” di Sorrentino è il film italiano tra i candidati

Cinema
©Ansa

La pellicola rappresenterà l'Italia nella sezione miglior film internazionale agli Academy Awards. Lo ha deciso la commissione di selezione, istituita presso l'Anica, che l'ha scelto tra 18 titoli. Il regista: "Felice che il dolore oggi sia gioia"

"È stata la mano di Dio", di Paolo Sorrentino, è il film che rappresenterà l'Italia nella selezione per il miglior film internazionale agli Oscar. Lo ha deciso la commissione di selezione, istituita presso l'Anica su richiesta dell'Academy, che si è riunita il 26 ottobre. La pellicola è stata scelta tra le 18 di cui era stata proposta candidatura tra film distribuiti in Italia o in previsione di essere distribuiti tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2021. L'annuncio ufficiale di tutte le nomination sarà l'8 febbraio 2022 e la cerimonia di consegna degli Oscar si terrà a Los Angeles il 27 marzo (LA RECENSIONE DEL FILM - IL PRIMO TRAILER).

È stata la mano di Dio, il film di Paolo Sorrentino

leggi anche

Festival di Venezia, Sorrentino: “Riesco a dare amore solo ridendo”

Scritto dallo stesso Sorrentino, il film del regista Premio Oscar per "La grande bellezza" racconta di Fabietto, un ragazzo della Napoli degli anni Ottanta. Personale, autobiografica, la pellicola è una storia di crescita tra innamoramenti come quello per il calciatore del Napoli Diego Maradona e una tragedia familiare che cambierà per sempre la vita del protagonista. Un racconto di destino e famiglia, amore e perdita, con l'orizzonte già segnato dal cinema. Filippo Scotti (premiato a Venezia) è il protagonista Fabietto Schisa. Nel cast corale Toni Servillo e Teresa Saponangelo sono i suoi genitori e poi ancora Luisa Ranieri, Renato Carpentieri, Massimiliano Gallo, Biagio Manna, Enzo Decaro.

Al cinema dal 15 novembre

vedi anche

È stata la mano di Dio, le prime foto del film di Sorrentino

Presentato da Netflix, prodotto da Lorenzo Mieli e Paolo Sorrentino, una produzione The Apartment (società del gruppo Fremantle), dopo essere stato in anteprima mondiale alla Mostra del cinema di Venezia, dove ha vinto il Gran Premio della Giuria e il premio Mastroianni al giovane protagonista Filippo Scotti, "È stata la mano di Dio" uscirà in cinema selezionati il 24 novembre e su Netflix il 15 dicembre 2021. 

Sorrentino: "Felice che il dolore oggi sia gioia"

approfondimento

Venezia - "È stata la mano di Dio", impressioni a caldo del film

"È stata la mano di Dio è il mio film più importante e doloroso e sono felice che tutto questo dolore oggi sia approdato alla gioia", ha commentato il regista Paolo Sorrentino dopo la notizia della scelta del suo film per rappresentare l'Italia agli Oscar. "Quello di oggi è solo il primo passo e il bello di questa gara è che l'unica competizione al mondo in cui arrivare già tra i primi cinque è una vittoria", ha proseguito. "Sono felice che il film sia stato selezionato. Ringrazio di cuore la commissione dell'Anica, che ha scelto il mio tra tanti bei film.Ringrazio The Apartment, Fremantle e Netflix per avermi sostenuto. W il cinema italiano", ha concluso.

È stata la mano di dio
Una foto di scena di "È stata la mano di dio" - ©Ansa

I 18 film italiani valutati per gli Academy Awards

vedi anche

"È stata la mano di Dio", ecco il primo trailer del film di Sorrentino

La commissione di selezione, istituita presso l'ANICA su richiesta dell'Academy, ha valutato 18 film italiani scegliendo, alla fine, la pellicola di Paolo Sorrentino per gli Oscar 2022. Tra gli altri titoli c'erano: "3/19 "di Silvio Soldini; "A Chiara" di Jonas Carpignano; "Ariaferma" di Leonardo Di Costanzo; "L’arminuta" di Giuseppe Bonito: "Il cattivo poeta" di Gianluca Jodice; "Ennio" di Giuseppe Tornatore: "I fratelli De Filippo" di Sergio Rubini; "Freaks out" di Gabriele Mainetti; "I giganti" di Bonifacio Angius; "Lei mi parla ancora" di Pupi Avati; "Mondocane" di Alessandro Celli; "Parsifal" di Marco Filiberti; "Qui rido io" di Mario Martone; "La scuola cattolica" di Stefano Mordini; "Supereroi" di Paolo Genovese; "Tre piani" di Nanni Moretti; "Yaya e Lennie-The Walking Liberty" di Alessandro Rak.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.