Mel Gibson ha avuto il coronavirus, ad aprile ricoverato in ospedale per una settimana

Cinema
©Getty
A Yeomen Of The Guard, also known as a Beefeater, skates on the Tower of London ice rink on November 16, 2017 in London, England.

L'attore e regista è guarito completamente dopo il ricovero ed è risultato negativo nei test successivi. È stato curato con il farmaco Remdesivir

Anche l’attore e regista Mel Gibson ha contratto il coronavirus (AGGIORNAMENTI IN DIRETTA - LO SPECIALE) lo scorso aprile ed è stato ricoverato in ospedale a Los Angeles per le cure, dopo essere risultato positivo al test. Un agente del regista ha spiegato al magazine People che Gibson, 64 anni, è rimasto in ospedale per una settimana ed è stato curato con il farmaco Remdesivir. L'attore è poi totalmente guarito, risultando negativo ai test successivi, e ha sviluppato gli anticorpi.

I casi Tom Hanks e Anna Camp

leggi anche

La star di 'True Blood' Anna Camp: “Ho avuto il Coronavirus”

Quello di Mel Gibson è l'ultimo caso di attori e registi che hanno contratto il virus. Nei mesi scorsi il collega Tom Hanks e la moglie Rita Wilson avevano reso pubblico di aver contratto il virus. L'11 marzo la coppia aveva annunciato pubblicamente di avere il Covid-19. È solo di pochi giorni fa un lungo post su Instagram di Anna Camp, attrice della serie True Blood, che ha raccontato il periodo vissuto dal contagio fino alla guarigione. Un calvario, ha spiegato, lungo tre settimane. Nei mesi scorsi anche l'attore britannico Idris Elba, l'ex Bond girl Olga Kurylenko, Kristofer Hivju (Tormund di Game of thrones) e Itziar Ituno (La Casa di Carta) erano risultati positivi al coronavirus.

Gibson al lavoro sul sequel de "La passione di Cristo"

leggi anche

Mel Gibson respinge le accuse di antisemitismo di Winona Ryder

Gibson al momento è al lavoro sul sequel  de La passione di Cristo, attualmente in fase di pre-produzione e che vedrà la luce probabilmente nel 2021. Gibson curerà di nuovo la regia del film, di cui si sta occupando dal giugno 2016, e che racconterà la risurrezione di Gesù. Di recente Mel Gibson era tornato agli onori delle cronache anche per le accuse mosse contro di lui da Winona Ryder, che ha denunciato di aver assistito a molti suoi commenti antisemiti e omofobi durante una festa. Il team di rappresentanti di Mel Gibson ha respinto duramente le accuse, affermando che l'attrice "sta mentendo".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.