Luigi Mansi, quando la realtà diventa un tatuaggio

Spettacolo

Paolo Nizza

FOTO DALLA PAGINA FB DI LUIGI MANSI

L'intervista al Tattoo Artist italiano specializzato nel tatuaggio realistico

“A causa della sfortuna puoi perdere le cose più preziose. Puoi perdere la casa, la moglie e altri tesori, ma il tuo tatuaggio, solo la morte potrà toglierlo. Sarà il tuo ornamento e il tuo amico fino alla fine dei tuoi giorni.”

Sono parole di Netana Whakaari, celebre e tatuatissimo capo Maori. E in fondo questo antico guerriero ci illumina sul perché i tatuaggi siano diventati così popolari. Ma se ”fare un tatuaggio è un viaggio non una destinazione”, per citare lo scrittore Vince Hemingson, allora è fondamentale scegliere bene il proprio compagno di viaggio. E in questo senso Luigi Mansi è il tattoo artist giusto a cui affidare la propria pelle. Di Latina, tatua da quando aveva 19 anni ed è il Caravaggio dei Tattoo. I suoi ritratti sono di un realismo e di una bellezza impressionante, perché l’arte ci mostra la realtà nella sua forma più autentica

FOTO DALLA PAGINA UFFICIALE DI LUIGI MANSI (https://luigimansi.it/)

approfondimento

Da Chiara Ferragni ad Achille Lauro, i tatuaggi delle star

Come è nata la tua passione per l’arte del tatuaggio?

Sin da piccolo amavo moltissimo disegnare. Già dalle elementari, avevo una marcia in più rispetto ai miei coetanei. Successivamente ho frequentato una scuola informatica, ma poi ho deciso di dedicarmi ai tatuaggi perché mi potevano consentire di trasformare la mia passione per il disegno in un lavoro. Quindi ho completato il corso che ti abilita alla professione di tatuatore e quattro anni fa ho aperto il mio studio a Latina Scalo.

 

FOTO DALLA PAGINA UFFICIALE DI LUIGI MANSI

approfondimento

Luca Luce: il mago del make up 3D, tra illusione e realtà

Perché hai scelto di specializzarti in tatuaggi realistici?

Anche quando disegnavo da bambino, ho sempre avuto un approccio realistico. Realizzavo volti di personaggi famosi: dai cantanti ai calciatori. Quindi semplicemente ho trasferito quello che illustravo dalla carta alla pelle

FOTO DALLA PAGINA UFFICIALE DI LUIGI MANSI

approfondimento

L’ombra di Caravaggio, iniziate le riprese del film di Michele Placido

C’è qualche artista che ami particolarmente?

Per quanto concerne la pittura direi Caravaggio. Mi piace come nei suoi quadri utilizza contrasti, le ombre e i punti luce. Il suo stile pittorico, per certi versi, ricorda quello dei tatuaggi

Quali sono i soggetti più richiesti?

Direi gli animali. Soprattutto leoni, tigri, lupi, cani. E poi personaggi del cinema e delle serie tv, oppure cantanti famosi. In generale per le persone oggi farsi tatuare è come acquistare un quadro, quindi non sempre i tatuaggi hanno un significato specifico

FOTO DAL SITO UFFICIALE DI LUIGI MANSI

approfondimento

Giorgio Moroder a 81 anni condivide sui social il suo primo tatuaggio

Qual è la star che ti piacerebbe tatuare?

Io sono un ex cestista. Quindi vorrei tatuare una star dell’Nba, magari Danilo Gallinari. Oppure qualche giocatore dei Miami Heat, la squadra di cui sono super tifoso

Qual è la fascia d’età dei tuoi clienti?

Dai 20 ai 34 anni. Soprattutto uomini. Perché il tatuaggio realistico, almeno in centro Italia, è più amato dal genere maschile

Secondo te è cambiata la percezione del tatuaggio?

Sì. Soprattutto grazie alle tante apparizioni in televisione di personaggi tatuati, soprattutto calciatori. Quindi avere uno o più tatuaggi è diventata una cosa normale

Ti piacerebbe partecipare o condurre un programma tipo Miami Ink?

Sì, Credo però che uno show sui tatuaggi per funzionare in Italia, dovrebbe avere uno approccio tipo quello di MasterChef, quindi una gara. In questo caso mi piacerebbe fare il giudice.

FOTO DALLA PAGINA UFFICIALE DI LUIGI MANSI

approfondimento

Chiara Nasti e Nicolò Zaniolo, prima foto social (con tatuaggio)

Quali sono le zone più dolorose per farsi un tattoo?

Sicuramente il collo, i piedi, il costato, lo sterno e la zona dietro le ginocchia, l’interno coscia

Invece, dove fa meno male?

Direi le spalle, il gomito, l’avambraccio esterno

Quando tatui, resti in silenzio, oppure ascolti della musica?

Di solito ho la mia playlist. Mi piacciono The weeknd, Michael Jackson, quel tipo di musica, ma ascolto rock e gruppi come i Pink Floyd, Led Zeppelin. Ai clienti consiglio di vedere un film o una serie tv, durante il tatuaggio, cosi si distraggono

Infine, Qual è il tatuaggio più strano che ha realizzato?

Un fenicottero a colori a grandezza quasi naturale, partiva dai piedi del soggetto sino ad arrivare al mezzo busto

FOTO DALLA PAGINA UFFICIALE DI LUIGI MANSI

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.