Riverdale 4, riprese sospese per Coronavirus: possibile contatto con un positivo

Spettacolo

Matteo Rossini

riverdale-getty

Il magazine TV Line ha annunciato lo stop delle riprese della quarta stagione di “Riverdale”. Scopriamo insieme quanto accaduto sul set di Vancouver.

La diffusione del Coronavirus sta continuando a mettere in ginocchio anche il mondo dello spettacolo. Dopo il rinvio dei David di Donatello e il possibile stravolgimento della 65° edizione dell’Eurovision Song Contest, una nuova produzione televisiva ha subito un importante arresto, scopriamo insieme tutti i dettagli.

Coronavirus: il mondo dello spettacolo

In questi giorni numerosi personaggi del mondo dello spettacolo hanno fatto appelli, video e comunicati per ricordare l’importanza di rimanere a casa in queste ore cruciali. Parallelamente, alcuni volti della discografia italiana hanno deciso di regalare momenti di spensieratezza al pubblico organizzando concerti in streaming sui loro profili Instagram, tra loro Nek e Gianna Nannini (qui potete trovare tutti gli appuntamenti).

Poche ore fa Cristiano Malgioglio si è scagliato duramente contro Madonna e Lady Gaga, ree di non aver espresso sostegno al Bel paese, queste le sue parole: ““Nessuna solidarietà per il nostro Paese da parte di Madonna, Lady Gaga e di molti altri artisti di origine italiana, per quello che sta causando il Coronavirus. Complimenti... Sensibilità zero”.

Inoltre, alcune importanti produzioni hanno annunciato anche il rinvio dei loro eventi per arginare la diffusione del Coronavirus, tra loro l’Accademia del cinema italiano - Premi David di Donatello che ha posticipato all’8 maggio la cerimonia di premiazione.

Riverdale: fermate le riprese della quarta stagione

Pochi minuti fa il magazine TV Line ha annunciato lo stop delle riprese della quarta stagione di “Riverdale”, queste le motivazioni: “La produzione della quarta stagione di ‘Riverdale’ è stata messa in pausa dopo l’esito positivo al Coronavirus di una persona entrata in contatto con un membro del cast/crew”.

In seguito il portavoce della Warner Bros ha parlato delle misure adottate: “Ci è stato fatto sapere che un membro del team di ‘Riverdale”, girato a Vancouver, è stato recentemente in contatto con una persona risultata positiva al Coronavirus. Quella persona sta seguendo il percorso sanitario. Stiamo lavorando a stretto contatto con le autorità competenti e le strutture sanitarie di Vancouver per ricostruire e contattare tutte le persone che potrebbero aver avuto contatti con la persona della nostra squadra. La salute e la sicurezza di dipendenti, cast e crew sono sempre la nostra priorità. Abbiamo preso e continueremo a prendere precauzioni per proteggere tutti coloro che lavorano nelle nostre produzioni in tutto il mondo. Per la massima cautela, la produzione di ‘Riverdale’ è momentaneamente sospesa”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24