5 curiosità su Ryan Reynolds

Ryan Reynolds
@Getty Images

Marito di Blake Lively, volto e corpo di Lanterna Verde, Ryan Reynolds è un attore amatissimo. Ecco qualche curiosità su di lui

Classe 1976, Ryan Reynolds è un attore amatissimo. Oltre che un sex symbol (la rivista People l’ha eletto “l’uomo vivente più sexy”). Famoso interprete di Hal Jordan / Lanterna verde nel film “Lanterna verde” (“Green lantern”) del 2011, ha preso parte a produzioni di successo come “Ricatto d’amore” con Sandra Bullock, “Safe House - Nessuno è al sicuro” al fianco di Denzel Washington, “Deadpool” e “Deadpool 2”, dopo aver esordito ragazzino nei panni del piccolo Billy in una soap opera canadese di lungo corso, “Hillside”.

Nella vita privata, Ryan Reynolds è sposato dal 2012 con la splendida Blake Lively. Insieme hanno tre figlie: James (2014), Inez (2016) e un’altra femminuccia nata nel 2019 in gran segreto, di cui non si conosce ancora il nome. Una relazione solida, la loro, che spesso regala dolci dediche su Instagram e divertentissimi siparietti.

Ma siamo sicuri di sapere proprio tutto su questo affascinante attore?

La paura di volare

Ryan Reynolds ha sempre avuto paura di volare, sin da ragazzino. A fargli superare la fobia è arrivato il film “Lanterna verde”, che l’ha costretto a passare molto tempo sorvolando il set dall’alto. «Mentre giravo pensavo ai miei nipotini, a quanto fossero eccitati a vedermi nei panni del supereroe. E, dopo 17 o 18 voli, ho iniziato a pensare che volare può essere anche divertente», ha dichiarato.

Senza contare che proprio sul set di Lanterna verde ha conosciuto Blake Lively

L’amore con Alanis Morissette

I più ricordano sicuramente il suo amore con Scarlett Johansson, sua moglie dal 2008 al 2010. Non tutti ricordano forse che, l’attore, è stato legato anche alla cantante canadese Alanis Morissette: i due sono stati insieme dal 2002 al 2007, con Alanis che - alla fine di quella relazione - ha dedicato l’album “Flavors of Entanglement” e, in particolare, il brano “Torch”.

L’ammirazione per Kid Flash

Sebbene il sogno di trasformarsi in un supereroe l’abbia realizzato, prestando volto e corpo a Lanterna verde, Ryan Reynolds avrebbe voluto vestire i panni di un altro personaggio dei fumetti, Kid Flash, spalla di Flash e sua versione adolescente.

Ad interpretare il suo eroe del cuore, l’attore c’è andato vicino per ben due volte. Ma, poi, è stato scartato. 

Il no a Xander

Reynolds ha rifiutato il ruolo di Alexander LaVelle Harris, detto "Xander", in “Buffy L’ammazzavampiri” (peraltro, uno tra i personaggi più amati della serie). Il motivo? Non voleva indossare i panni di uno studente delle scuole superiori.

«Amo quella serie e amo il suo creatore, Joss Whedon. Tuttavia avevo appena lasciato la scuola, e non volevo rivivere quell’incubo», ha scherzato. La parte è andata poi a Nicholas Brendon.

La claustrofobia

Tra i ruoli più estremi interpretati da Ryan Reynolds, “Buried - Sepolto” di Rodrigo Cortés vanta di diritto la prima posizione. Interamente ambientato all’interno di una bara, ha costretto l’attore a trascorrere ogni giorno diverse ore chiuso in quello spazio angusto. Col procedere del girato, la quantità di sabbia al di sopra della sua testa aumentava. Il risultato? Ora soffre di claustrofobia, e per lui i luoghi chiusi sono un tabù.