Bocelli conquista gli Stati Uniti: l'album "Sì" primo in classifica

Spettacolo

L'ultimo disco del tenore conquista la vetta della prestigiosa Billboard 200, scavalcando anche "A Star is Born" di Lady Gaga. E' la prima volta che un artista italiano raggiunge la vetta sia della classifica Usa sia di quella inglese

Andrea Bocelli conquista gli Stati Uniti con il suo ultimo album di inediti. "Sì", questo il titolo del disco, ha scalato la Billboard 200, la classifica degli album più venduti negli Stati Uniti. Per raggiungere il primato, l'album del cantante pisano ha superato  anche un altro disco dei record, "A Star is Born" di Lady Gaga, che dopo tre settimane passa al secondo posto.

Il migliore della settimana

Come riporta il sito di Billboard, "Sì" ha venduto l'equivalente di 126mila album nella settimana terminata il primo novembre, di cui 123mila in vendite "tradizionali" e il resto in streaming. Si tratta del primo disco di musica classica dal 2008 a dominare la Billboad 200, una classifica che misura i dischi più venduti durante la settimana negli Stati Uniti. Secondo Billboard, il disco di Andrea Bocelli è primo sia nella Classical Crossover Albums che nella Classical Albums e giunge alla cima della classifica generale dieci anni dopo Josh Groban con "Noel". Inoltre è uno dei pochi album non inglesi a raggiungere la vetta. Ad eguagliare il risultato, ci sono due album coreani dei BTS, "Love Yourself: Answer" e "Love Yourself: Tear", oltre a "Ancora" de Il Divo, primo nella classifica dell'11 febbraio 2006. Per Bocelli non si tratta del primo album nella classifica statunitense: Billboard segnala due secondi posti ottenuti con "My Christmas" nel 2009 e "Passione" nel 2013.

Un'impresa da primato

Andrea Bocelli ha conquistato anche la vetta della stessa classifica inglese, mettendo a segno una storica doppietta: nessun italiano era mai riuscito nell'impresa. Proprio commentando il primato nel Regno Unito, Bocelli si è detto felicissimo. "È stato un viaggio straordinario scrivere e creare questo album insieme ai miei amici e alla mia famiglia. Spero che le persone continueranno a divertirsi ascoltando queste canzoni per gli anni a venire", riporta Billboard Italia. Uscito in oltre sessanta Paesi del mondo, "Sì" arriva a quattordici anni dall’ultimo progetto discografico di inediti di Bocelli. Include collaborazioni con Josh Groba, Dua Lipa, il soprano russo Aida Garifullina, Ed Sheeran (tutti cantano in italiano) e il figlio ventunenne del tenore, Matteo Bocelli. Con lui ha cantato "Fall on Me", il cui video ha subito superato i due milioni di visualizzazioni.

La gioia del produttore

Il risultato ottenuto da "Sì" ha esaltato anche Filippo Sugar, produttore del disco. "È un risultato storico che ci riempie di orgoglio e soddisfazione. Mi piace l'idea di condividere questo momento così speciale con tutte le persone della Sugar e con tutti gli autori che hanno contribuito a questo album. Grazie a loro, a Bob Ezrin che ha prodotto il disco, e soprattutto ad Andrea che ancora una volta dimostra che nulla è impossibile".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.