Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

La storia di Andromeda, la galassia ‘cannibale’ che potrebbe minacciare la Via Lattea

I titoli di Sky Tg24 delle 13 del 3/10

2' di lettura

Grazie a un elaborato studio, un team di ricercatori dell’Università Nazionale australiana di Canberra coordinato da Dougal Mackey, ha fatto luce sul suo passato ‘mostruoso’ 

La galassia Andromeda non ha più segreti. Grazie a un’elaborata analisi, un team di ricercatori dell’Università Nazionale australiana di Canberra, coordinato da Dougal Mackey, ha fatto luce sul suo passato ‘mostruoso’.
Ad Andromeda sono stati imputati due eventi catastrofici: la galassia ‘cannibale’ ha inglobato due diverse galassie e sarebbe quasi pronta a fare lo stesso con la Via Lattea.
Le stelle che attualmente attorniano Andromeda, come a formare un debole alone, non sono altro che quel che rimane delle due galassie ‘vittime’ della sua azione.
"Tracciando i resti deboli di queste galassie siamo stati in grado di ricostruire il modo in cui Andromeda le ha attratte e alla fine le ha avvolte", ha spiegato Mackey.

La storia di Andromeda

La storia di Andromeda, ricostruita sulla rivista specializzata Nature, è fondamentale per riuscire a prevedere quale sarà il suo comportamento in futuro.
La galassia cannibale, secondo quanto scoperto dai ricercatori, ha inglobato almeno due galassie vicine: una all’incirca 10 miliardi di anni fa e l’altra in tempi più recenti. Durante la sua azione ‘distruttiva’ Andromeda ha agito come una sorta di calamita, attirando verso di sé galassie provenienti da differenti direzioni.
“Quest'ultimo fenomeno rispecchia la struttura della rete cosmica che permea l'universo e nella quale sono distribuite le galassie”, ha spiegato Geraint Lewis, ricercatori dell'università di Sydney.
Fra quattro miliardi di anni, secondo gli esperti, alla Via Lattea potrebbe toccare lo stesso destino.
“La Via Lattea colliderà con Andromeda tra circa quattro miliardi di anni", ha spiegato Mackey. Ragion per cui, “sapere con quale tipo di mostro avrà a che fare la nostra galassia è utile per scoprire il suo destino finale".

Scoperto il più antico ammasso di galassie mai visto fino ad ora

Un gruppo internazionale di ricercatori dell’Osservatorio Astronomico Nazionale del Giappone ha recentemente scoperto il più antico ammasso di galassie mai visto primo d’ora.
Grazie all’utilizzo di tre telescopi, Subaru, Keck e Gemini, sono riusciti a osservare una raccolta di 12 galassie nate circa 13 miliardi di anni fa. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"