Nasa, dal telescopio Hubble due nuove immagini mozzafiato del cosmo

Scienze
NASA, ESA and J. Kastner (RIT)

Si tratta di due nebulose vicine, NGC 6302 detta anche “nebulosa farfalla” per la sua somiglianza con l’insetto e NGC 7027 che ricorda invece la tipica forma di un bozzolo. Gli scatti sono stati ottenuti grazie al lavoro degli astronomi dell'Istituto di tecnologia di Rochester, vicino New York

Il telescopio Hubble ha saputo spesso, in passato, regalare immagini provenienti dal cosmo, di estrema spettacolarità e di indubbio fascino. Non sono da meno gli ultimi due scatti, pubblicati dalla Nasa sul proprio sito e ottenuti grazie al lavoro degli esperti dell'Istituto di tecnologia di Rochester, vicino New York, di cui sono stati pubblicati i risultati sulla rivista scientifica “Galaxies”. Nello specifico, il telescopio spaziale ha ritratto due giovani nebulose planetarie vicine: NGC 6302, soprannominata "nebulosa farfalla" per il suo aspetto simile all’insetto e NGC 7027 che ricorda invece un insetto gioiello, con la sua parte esterna quasi metallica e brillantemente colorata.

Le due nebulose fotografate da Hubble - NASA, ESA and J. Kastner (RIT)
Le due nebulose fotografate da Hubble - NASA, ESA and J. Kastner (RIT)

L’evoluzione dei corpi celesti

approfondimento

Nasa, la "Montagna Mistica" nella foto astronomica del giorno

Come motori a fusione nucleare, la maggior parte delle stelle vive placide vite che possono durare centinaia di milioni o anche miliardi di anni, spiega la Nasa. Ma verso la fine della loro vita possono trasformarsi in oggetti vorticosi che emettono getti di gas caldo. Gli astronomi, per rilevare queste nebulose, hanno impiegato l'intera gamma delle capacità di imaging di Hubble per individuare questi corpi celesti, di cui sono stati scoperti livelli di complessità senza precedenti, dovuti proprio ai getti e alle bolle di gas che esplodono nei nuclei centrali di entrambe le nebulose. La curiosa farfalla dalle ali azzurre e il bozzolo colorato, simile ad un insetto gioiello, sono state già osservate in passato, ma adesso grazie alle nuove immagini di Hubble, gli astronomi, coordinati da Joel Kastner, possono ricostruire grazie a dettagli senza precedenti, l'evoluzione nel tempo delle nuvole di gas e polveri che circondano queste nebulose. "Le nuove foto di Hubble a diverse lunghezze d'onda, dall'infrarosso all'ultravioletto, ci offrono la visione più completa mai realizzata finora di queste due spettacolari nebulose", ha spiegato Kastner. "Mentre le scaricavo, mi sentivo come un bambino in un negozio di caramelle", ha aggiunto.

I dettagli delle nebulose

NGC 6302, la nebulosa farfalla, si trova a 3.800 anni luce dal Sole, nella costellazione dello Scorpione: le ali di quella che ha tutta l’aria di assomigliare ad un maestoso insetto, sono formate da gas e polveri espulsi dalle stelle al centro della nebulosa nel corso di 2.200 anni. Queste ali si estendono per più di due anni luce, all'incirca la metà della distanza tra il Sole e la sua stella più vicina, Proxima Centauri. La seconda nebulosa, NGC 7027 che ricorda la forma di un bozzolo, è uno scrigno lontano circa 3.000 anni luce, nella costellazione del Cigno. Secondo gli astronomi, la particolare forma delle due nebulose è spiegata dalla presenza al loro interno di coppie di stelle che ruotano l'una attorno all'altra. E in questa sorta di affascinante ballo cosmico vengono generati nel cosmo spettacolari disegni colorati.

Scienze: I più letti