Terra, scoperto in Etiopia un luogo senza vita

Scienze

Gli esperti del Centro nazionale francese per la ricerca scientifica, Cnrs, hanno dimostrato l’assenza di vita microbica nelle torride sorgenti geotermali di Dallol, caratterizzate dalla forte presenza di sale e da esalazioni di gas tossici 

Gli esseri viventi e in particolare i microrganismi, hanno una sorprendente capacità di adattarsi agli ambienti più estremi della Terra, ma ci sono dei posti in cui non possono vivere.
È quanto emerso da uno studio realizzato dagli esperti del Centro nazionale francese per la ricerca scientifica, Cnrs, che ha dimostrato e confermato l’assenza di vita microbica nelle torride sorgenti geotermali di Dallol, in Etiopia, caratterizzate dalla forte presenza di sale e da esalazioni di gas tossici.
Si tratta di uno degli ambienti più torridi della terra, con pozze d'acqua saline e ricche di acidità, dove la temperatura in inverno può superare i 45 gradi Celsius.
La scoperta, pubblicata sulla rivista specializzata Nature Ecology & Evolution, è unica nel suo genere e dimostra che l’acqua non sempre è una garanzia per la vita.

Non ci sono tracce di esseri viventi

Lo studio, condotto sotto la guida della biologa Purificación Lopez Garcia del Cnrs, ha confutato la presenza di vita nelle sorgenti geotermali di Dallol, dimostrando l’assenza di qualsiasi traccia di esseri viventi, microrganismi compresi.
"Dopo avere analizzato una quantità di campioni maggiore rispetto a quanto fatto da ricerche precedenti, e dopo avere eseguito adeguati controlli, abbiamo verificato che non ci sono microrganismi capaci di vivere in queste pozze salate, calde e superacide, nemmeno nei laghi salmastri vicini ricchi di magnesio", ha spiegato la coordinatrice dello studio.

I risultati dello studio

Gli unici esseri viventi nelle vicinanze sono le diverse tipologie di microrganismi primitivi che abitano nel deserto e nei canyon salini, di cui non è stata trovata traccia nelle sorgenti di Dallol.
"Il nostro studio dimostra che ci sono posti sulla Terra, come le sorgenti Dallol, che sono sterili anche se contengono acqua liquida”, ha spiegato l’esperta. “Ciò significa che la presenza di acqua su un pianeta non vuol dire necessariamente che abbia forme di vita”.  

Scienze: I più letti