Farmacie, non solo farmaci: in oltre 1 su 3 screening e vaccini

Salute e Benessere
©Ansa

Sono alcuni dei dati emersi dal Rapporto annuale sulla farmacia, presentato oggi a Roma e curato da Cittadinanzattiva in collaborazione con Federfarma

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

"I cittadini confermano la loro fiducia nella farmacia come luogo di accesso per informazioni e servizi, in particolare rispetto ai temi della prevenzione e dei farmaci equivalenti". Inizia così il comunicato con cui Cittadinanzattiva e Federfarma hanno annunciato i dati emersi dal Rapporto annuale sulla farmacia, presentato oggi a Roma e realizzato con il contributo non condizionato di Teva. Il report, redatto dall’Agenzia di Valutazione Civica di Cittadinanzattiva, fotografa come cambia il ruolo del farmacista, grazie al coinvolgimento 1030 farmacie e 1284 cittadini, di cui quasi due su tre affetti da almeno una patologia cronica.

Vaccinazioni e prevenzione

approfondimento

Alzheimer, studio: nuovo farmaco potrebbe rallentarne la progressione

Sul fronte delle vaccinazioni "di routine", il report ha rilevato che quella antinfluenzale è erogata in 4 farmacie su 10 (39,6%). Più della metà dei farmacisti è, inoltre, favorevole a introdurre anche quella contro Herpes Zoster, Papilloma virus e Pneumococco. Mentre la vaccinazione anti-Covid può essere effettuata nel 38,2% delle farmacie.  
Quanto alla prevenzione, il 34% delle farmacie ha svolto nell'ultimo anno campagne di screening per l'individuazione di malattie come diabete, colesterolo alto, malattie cardiovascolari e respiratorie. In particolare, è stata alta l'adesione alla campagna di prevenzione sul tumore al colon-retto, che ha riguardato quasi 8 farmacie su 10 (78%), contro il 18% del 2018.

I servizi offerti

Fra i servizi offerti dalle farmacie, risultano in crescita il monitoraggio della pressione, disponibile nel 90% delle farmacie nel 2018 e nel 96% nel 2022 e la prenotazione di visite mediche ed esami, dal 63% del 2018 al 77% del 2022. "Incoraggiante è la risposta dei cittadini: 3 su 10 hanno partecipato ad almeno uno dei programmi di prevenzione in farmacia, e 7 su 10 vorrebbero fare in farmacia anche altre vaccinazioni oltre a quelle oggi disponibili", ha commentato Anna Lisa Mandorino, segretaria generale di Cittadinanzattiva. "C'è diffusa consapevolezza della farmacia come primo presidio di prossimità e interesse per la sua evoluzione nell'ambito della sanità territoriale. In questo percorso un ruolo chiave spetta alla telemedicina e alle campagne di screening che ormai rientrano nell'attività quotidiana del farmacista. È necessario che questi servizi, però, siano adeguatamente riconosciuti e valorizzati", ha concluso il presidente di Federfarma Marco Cossolo.

Salute e benessere: Più letti