Giornata senza tabacco 2022, Airc: 1 ragazzo su 5 fuma ogni giorno

Salute e Benessere
©Ansa

Il 18% dei giovani tra i 13 e i 15 anni fa uso di sigarette elettroniche. Ad accendere i riflettori sul cancro al polmone e sul ruolo della sigaretta è Fondazione Airc, in occasione della Giornata mondiale senza tabacco che si celebra il 31 maggio

 

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato.

 

 

In Italia un ragazzo su cinque tra i 13 e i 15 anni fuma quotidianamente e il 18% fa uso di sigarette elettroniche, spesso percepite come meno nocive rispetto alle sigarette tradizionali. Secondo le stime del ministero della Salute, nel nostro Paese ogni anno 93mila morti sono attribuibili al fumo di tabacco, è una delle più importanti causa di morte evitabile ed è legato all'insorgenza di un tumore su tre. Ad accendere i riflettori sul cancro al polmone e sul ruolo della sigaretta, anche elettronica, è Fondazione Airc, in vista della Giornata mondiale senza tabacco che si celebra il 31 maggio.

Tumore polmone: fumo responsabile dell'85-90% dei casi

approfondimento

Stop al fumo dopo un infarto può far guadagnare oltre 4 anni di vita

Il fumo, spiega Airc in una nota, "causa circa l'85-90% dei casi di tumore del polmone, oltre ad aumentare il rischio di sviluppo di tumori del cavo orale e della gola, del pancreas, del colon, della vescica, del rene, dell'esofago, del seno e di alcune leucemie. In Italia, il tumore del polmone è la prima causa di morte per neoplasia, con 34mila decessi stimati solo per il 2021". Nel 2022 la fondazione ha destinato oltre 8 milioni di euro a 84 progetti di ricerca e borse di studio dedicati al tumore del polmone, con l'obiettivo di sviluppare metodi per diagnosi sempre più precoci e terapie più efficaci e mirate.

I rischi della sigaretta elettronica

Nella nota, Airc mette in guardia anche sulla sigaretta elettronica, il cui uso negli ultimi anni si è ampiamente diffuso tra i fumatori, spesso per limitare l'utilizzo della sigaretta convenzionale. È tuttavia essenziale comprendere il reale impatto sulla salute di questo prodotto. "Per il momento i dati disponibili suggeriscono che si tratti di prodotti sfavorevoli sia da un punto di vista di sicurezza che di salute pubblica", ha sottolineato Silvano Gallus, ricercatore Airc presso l'Istituto di Ricerche Farmacologiche Mario Negri Irccs di Milano, che sta indagando il rapporto rischi/benefici delle sigarette elettroniche e dei prodotti a tabacco riscaldato. Per smontare alcuni falsi miti legati al fumo e per sensibilizzare i più giovani sono scesi in campo 3 ambasciatori Airc: Gianmarco Tamberi, oro olimpico di salto in alto; Gaudiano, vincitore del Festival di Sanremo 2021 nella sezione Nuove Proposte e Margherita Granbassi, campionessa olimpionica di fioretto.

Salute e benessere: Più letti