Covid, Ministero della Salute: quarta dose a over 80, ospiti Rsa e fragili tra 60-79 anni

Salute e Benessere
©Ansa

Lo segnalazione è arrivata dopo il pronunciamento degli esperti della task force Covid-19 dell'European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc) e dell’European Medicines Agency (Ema) sulla seconda dose di richiamo, o secondo booster

ascolta articolo

La quarta dose del vaccino anti-Covid sarà prevista per le persone che abbiano compiuto o superato gli 80 anni di età, per tutti gli ospiti delle Residenze sanitarie assistenziali (Rsa) e per tutti i pazienti che risultano inseriti nelle categorie a rischio e abbiano un'età compresa tra i 60 ed i 79 anni. Lo ha comunicato il ministero della Salute dopo il pronunciamento degli esperti della task force Covid-19 dell'European Centre for Disease Prevention and Control (Ecdc) e dell’European Medicines Agency (Ema) sulla seconda dose di richiamo, o secondo booster. E anche a seguito della riunione della Commissione tecnico scientifica dell’Agenzia Italiana del Farmaco (Aifa).

L’indicazione per chi ha contratto l’infezione dopo il primo booster

approfondimento

Vaccino Covid: da Ema-Ecdc no a quarta dose per tutti, ok per over 80

Il ministero, contestualmente, ha indicato anche le modalità di somministrazione della stessa dose di vaccino. Tra le decisioni, quella per cui “al momento, l'indicazione non si applica ai soggetti che hanno contratto l'infezione da Sars-CoV-2 successivamente alla somministrazione della prima dose di richiamo”, precisa la circolare dal titolo “Indicazioni sulla somministrazione della seconda dose di richiamo (second booster)”.

Salute e benessere: Più letti