Scuola, Bianchi: “93,4% delle classi sono in presenza"

Salute e Benessere

Durante l'audizione in commissione Cultura alla Camera il ministro dell'Istruzione ha sottolineato come "il grosso dei contagi vi è stato nel periodo di chiusura delle scuole" durante le festività natalizie e ha ribadito che gli alunni in presenza sono l'88,4%

"Su un totale di 7.362.181 studenti, gli alunni in presenza sono l'88,4%. Per l'infanzia gli alunni positivi o in quarantena sono il 9%. Per la primaria il 10,9% e per la secondaria il numero di studenti in Dad o in didattica integrata sono il 12,5%". Lo ha detto il ministro dell'Istruzione, Patrizio Bianchi, durante l'audizione in commissione Cultura alla Camera (CORONAVIRUS, Liveblog - I numeri della pandemia).

La fotografia presentata dal ministro

approfondimento

Covid, regole quarantena sono diverse per la scuola: le differenze

"Abbiamo un grado di copertura dell'82,1% su 374.740 classi. Ad oggi alle 12 abbiamo il 93,4% delle classi in presenza, di cui 13,1% con attività integrata per singoli studenti a distanza. Classi totalmente a distanza sono il 6,6%". E questa la fotografia presentata dal ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi nel corso dell'audizione in Commissione Cultura alla Camera sull’organizzazione delle attività scolastiche nell’attuale contesto di pandemia. "Per quanto riguarda l'andamento pandemico” ha detto ancora il ministro, “metto in evidenza che il grosso dei contagi vi è stato nel periodo di chiusura delle scuole" durante le festività natalizie, "nel momento in cui i ragazzi, quindi, non erano a scuola".

Vaccinazione

approfondimento

Omicron, Silvestri: "Pericolo è una variante più feroce a ottobre"

In termini di vaccinazione "abbiamo situazioni molto differenziate" a seconda delle fasce d'età "con un livello molto alto per i ragazzi 12-19 anni, con la copertura tra prima dose e guariti prossimo all'85% e seconda dose al 76,5%; mentre per i ragazzi più piccoli, considerando che l'autorizzazione è arrivata il 25 novembre, il numero è più basso. Però – ha sottolineato il titolare del dicastero di viale Trastevere - se la settimana scorsa eravamo al 12%, abbiamo chiuso venerdì al 25% quindi con un tasso molto alto di vaccinazione". 

Salute e benessere: Più letti