Variante Omicron: terzo caso in Giappone, proviene dall'Italia

Salute e Benessere
©Ansa

Secondo i media locali si tratterebbe di un cittadino giapponese, da poco atterrato all'aeroporto di Tokyo, che abitualmente viaggia nel nostro Paese. I precedenti casi nel Paese riguardano un diplomatico della Namibia e un ragazzo di circa vent'anni arrivato dal Perù la scorsa settimana

In Giappone è stato riscontrato un terzo caso positivo alla nuova variante Omicron del virus Sars-Cov-2. Secondo i media locali si tratta di un cittadino nipponico, proveniente dall'Italia e che proprio nel nostro Paese viaggia frequentemente. L’uomo, secondo quanto emerso, sarebbe atterrato lunedì presso l'aeroporto Haneda di Tokyo e, dopo i test effettuati sarebbe risultato positivo con il nuovo ceppo del virus, di recente individuato in Sudafrica. I precedenti casi nel Paese del Sol Levante riguardano un diplomatico della Namibia e un ragazzo di circa vent'anni arrivato dal Perù la scorsa settimana.

Omicron in almeno 40 Paesi nel mondo: la situazione in Italia

approfondimento

Variante Omicron, Fauci: “Segnali incoraggianti su sintomi e malattia”

Intanto “la variante sta diventando dominante in Sudafrica. Negli Usa è in almeno 15 Stati ed è anche in almeno 40 nazioni”, ha spiegato alla Cnn il celebre immunologo americano Anthony Fauci, consigliere del presidente degli Stati Uniti, Joe Biden. Nel nostro Paese erano state segnalate 9 sequenze depositate: “7 del cluster relativo al paziente indice, 1 trovata in un paziente in provincia di Bolzano ed 1 in un paziente in Veneto”, come ha riferito un tweet dell’Istituto Superiore di Sanità pubblicato sabato 4 dicembre. Ma è notizia di queste ultime la conferma di un caso di positività con la nuova mutazione del virus anche in Sardegna. “Dalle analisi effettuate dalla nostra struttura è emerso che si tratta della variante B.1.1.529 denominata Omicron” ha riferito Salvatore Rubino, direttore del laboratorio di Microbiologia dell'Aou di Sassari. “La sequenza che abbiamo eseguito è stata caricata sulla piattaforma dell'Istituto superiore di Sanità per la sorveglianza genomica delle varianti di Sars-CoV2 (I-Co-Gen), che consente di emanare degli alert sulle sequenze di particolare interesse”, ha poi aggiunto.

Ulteriori controlli

Tra l’altro, proprio domani verrà effettuato il secondo tampone sui 118 passeggeri che si trovavano sul volo Roma-Alghero di domenica 28 novembre, su cui ha viaggiato proprio l'uomo positivo alla variante Omicron. Ad ora, tutti i test sono risultati negativi con i cittadini che sono ancora in quarantena precauzionale. Secondo il professor Fauci, comunque, non servono allarmismi. “Ci sono segnali incoraggianti sui sintomi della variante Omicron e sulla severità della malattia. Ma bisogna essere prudenti”, ha riferito.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24