Green pass, oggi decreto in Cdm. I sindacati: "Da governo obbligo pubblico-privato"

Salute e Benessere

Lo hanno riferito i segretari di Cgil, Cisl e Uil dopo la riunione con il premier Mario Draghi sul nuovo decreto per l'obbligo del certificato vaccinale. Sui tempi relativi all'entrata in vigore dell'estensione, dal governo "hanno parlato genericamente del mese di ottobre ma non hanno indicato date", ha sottolineato Maurizio Landini, segretario generale della Cgil. Il testo arriva sul tavolo del Cdm

Ascolta:

Confronto tra il premier Mario Draghi e i segretari di Cgil, Cisl e Uil sul nuovo decreto per l'obbligo del Green pass. “Il governo ci ha informati che approverà un decreto per rendere il Green pass obbligatorio sui posti di lavoro pubblici e privati”, ha riferito il segretario della Uil, Pierpaolo Bombardieri, proprio dopo l'incontro svoltosi a Palazzo Chigi. E proprio oggi il decreto arriverà sul tavolo del Cdm.

Le tempistiche legate all'estensione

Per quanto riguarda i tempi dell'entrata in vigore dell'estensione del Green pass per i lavoratori pubblici e privati, dal governo "hanno parlato genericamente del mese di ottobre ma non hanno indicato date. Hanno detto che è una decisione non ancora assunta", ha spiegato il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, al termine dell'incontro.

La gratuità dei tamponi

approfondimento

Super Green Pass, governo verso l’obbligo: le misure allo studio

Lo stesso Bombardieri, che era presente alla riunione insieme a Landini e al segretario della Cisl, Angelo Colombini, ha sottolineato come i sindacati abbiano richiesto, nell’ambito dell’incontro, “la gratuità dei tamponi fino a fine anno”. Proprio Landini ha riferito ancora che “il governo ci ha ringraziato del confronto”, pur non dando ancora “risposte rispetto al provvedimento definitivo”. L’augurio, ha proseguito, è che lo stesso governo “tenga conto di queste riflessioni”, ha spiegato ancora Landini, aggiungendo che è stato chiesto inoltre di valutare, se necessario, un periodo transitorio.

Landini: "Per ora il governo non prevede l'obbligo del vaccino"

approfondimento

Vaccino Covid, Rasi: “Entro un mese la decisione sull’obbligo”

"Abbiamo ribadito al governo che noi pensiamo che la strada migliore sia quella di un provvedimento legislativo per l'obbligo vaccinale. Siamo stati informati che invece la discussione non prevede, almeno per ora, questa scelta. Non è esclusa, ma per adesso non prevista", ha fatto sapere ancora Landini.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24