Covid, Nuova Zelanda: lockdown esteso fino al 27 agosto

Salute e Benessere
©Getty

Dopo i provvedimenti dei giorni scorsi, la premier Jacinda Ardern ha comunicato la decisione di prorogare ulteriormente il lockdown nazionale, mentre ad Auckland le misure andranno avanti fino a fine mese. Nelle ultime ore sono stati segnalati 35 nuovi contagi da coronavirus, 33 dei quali proprio ad Auckland, mentre due risultano nella capitale Wellington

Continuano le proroghe del lockdown in Nuova Zelanda, a causa della diffusione dei casi da coronavirus. Dopo avere annunciato la restrizione il 17 agosto scorso, in seguito alla scoperta per la prima volta in sei mesi di un nuovo contagio da Covid-19 di origine locale, la premier Jacinda Ardern aveva deciso di estendere il provvedimento fino al 24 del mese. Per poi, nelle ultime ore, si è optato per il lockdown nazionale fino a sabato prossimo, mentre ad Auckland le misure andranno avanti fino a fine agosto.

I dati più recenti legati ai contagi

approfondimento

Covid, la Nuova Zelanda chiude i confini fino a dicembre 2021

Il blocco nazionale di livello 4, dunque, è stato esteso di ulteriori tre giorni fino alla mezzanotte del 27 agosto, mentre proprio Auckland, l'epicentro dell'epidemia, avrà restrizioni in vigore almeno fino al 31 del mese in corso. “L'opzione più sicura per tutti noi, in questo momento, è mantenere questa rotta più a lungo” ha detto la premier nel corso di una conferenza stampa, come riporta l’agenzia Reuters. “Se il mondo ci ha insegnato qualcosa è essere cauti con questa variante di Covid-19", ha aggiunto, in riferimento alla mutazione Delta del virus. Stando ai dati più recenti, legati all’emergenza sanitaria, nelle ultime ore sono stati segnalati 35 nuovi contagi da coronavirus, 33 dei quali proprio ad Auckland, mentre due risultano nella capitale Wellington. Ardern ha confermato come ci siano più di 320 località nel Paese interessate dall'epidemia e come siano stati registrati 13.000 contatti con pazienti positivi, molto più che nelle precedenti ondate.

Ardern: “Nessun rischio contro la variante Delta”

La Nuova Zelanda, come detto, era tornata martedì in lockdown. Tra le decisioni prese, quella di chiudere tutte le scuole e le attività non essenziali, dopo che per la prima volta in sei mesi era stato accertato ad Auckland un caso di trasmissione locale di Covid-19, il primo proprio a partire dal 28 febbraio scorso. “Non vogliamo correre nessun rischio con la variante Delta. Se il mondo ci ha insegnato qualcosa, è essere prudenti con questa variante”, aveva sottolineato ancora la premier neozelandese. In tutto il Paese, che vanta una popolazione di circa 5 milioni di abitanti, sono stati confermati 26 decessi dall'inizio della pandemia di coronavirus.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24