Covid, la Nuova Zelanda chiude i confini fino a dicembre 2021

Salute e Benessere
©Getty

La decisione è stata annunciata dalla premier Jacinda Ardern. La priorità attuale della nazione è vaccinare tutti i cittadini e tenere aperte le attività economiche

Jacinda Ardern, primo ministro della Nuova Zelanda, ha annunciato che i confini del Paese resteranno chiusi almeno fino a dicembre 2021. Come riportato dalla BBC, la priorità attuale della nazione è vaccinare tutti i cittadini e tenere aperte le attività economiche, portando avanti la gestione efficace della pandemia che finora ha permesso di avere solo 26 morti su cinque milioni di abitanti. “Non siamo ancora in grado di riaprire completamente”, ha detto Ardern intervenendo a un forum dedicato al tema “Riconnettere la Nuova Zelanda al mondo”. La premier ha anticipato che quando il Paese riaprirà, i viaggiatori vaccinati provenienti da zone a basso rischio potranno entrare senza quarantena, mentre gli altri dovranno auto-isolarsi o stare in quarantena per 14 giorni. Tutti i turisti dovranno comunque sottoporsi a un tampone prima di partire per la Nuova Zelanda.

Canberrra resterà in lockdown per una settimana

approfondimento

Covid, nuovo lockdown in Australia. Eventi annullati a Pechino

Nel frattempo, anche in Australia sono scattate alcune misure precauzionali. A Canberra, per esempio, è iniziato un mini-lockdown di una settimana, in seguito alla rilevazione del primo caso di Covid dopo più di un anno. La chiusura coinvolgerà tutti i territori che fanno parte della capitale, in cui vivono circa 400.000 persone. I cittadini potranno uscire di casa solo se strettamente necessario. È per questo che nelle ore precedenti all’inizio del lockdown molte persone hanno raggiunto i supermercati, dando vita a delle lunghe code al loro esterno. Anche in altre due grandi città australiane, Sydney e Melbourne, sono state imposte delle restrizioni piuttosto rigorose. Il tutto si inserisce nella lotta del Paese contro la variante Delta del Covid, che nelle ultime settimane ha causato una nuova ondata di contagi.

 

Daniel Andrews, il premier dello stato di Victoria, ha annunciato ieri, mercoledì 11 agosto, che Melbourne resterà in lockdown per almeno un’altra settimana, spiegando che un allentamento delle restrizioni potrebbe portare a una nuova ondata di contagi, come avvenuto nel Nuovo Galles del Sud.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24