Tumori: immunoterapia mirata potrebbe aumentare gli effetti della radioterapia. Lo studio

Salute e Benessere
©Ansa

I risultati, ottenuti da un team di ricercatori dell'Istituto di ricerca sul cancro di Londra, potrebbero aprire la strada alla sviluppo di nuovi trattamenti contro i tumori resistenti

Un recente studio, condotto da un team di ricercatori dell'Istituto di ricerca sul cancro di Londra, suggerisce che i tumori resistenti alla radioterapia potrebbero essere resi sensibili attraverso il trattamento combinato con un'immunoterapia mirata.
I risultati, pubblicati sulle pagine della rivista specializzata Journal for Immunotherapy of Cancer, potrebbero aprire la strada alla sviluppo di nuovi trattamenti contro i tumori resistenti.

Lo studio su 53 pazienti con tumore dell'intestino

approfondimento

Tumore retto, metodo per predire risposta e terapie efficaci

Per compiere lo studio, il team di ricerca, in collaborazione con i colleghi dell'Università di Leeds e del Francis Crick Institute, ha analizzato campioni di tumore dell'intestino prelevati prima e dopo la radioterapia da 53 pazienti. Dall'analisi è emerso che i pazienti con una scarsa risposta alla radioterapia hanno avuto un esordio della patologia con tumori cronicamente infiammati, con alti livelli di attività in 40 geni immunitari. Inoltre, il livello di infiammazione all'interno dei loro tumori ha mostrato cambiamenti minimi a seguito della radioterapia. Mentre, nei pazienti che rispondevano bene al trattamento, i ricercatori hanno notato un significativo aumento dell'attività di 198 geni del sistema immunitario, compresi i geni che rappresentano le cellule immunitarie che possono uccidere le unità cellulari cancerose. Proprio per questo motivo, secondo i ricercatori, l'immunoterapia mirata potrebbe aumentare gli effetti della radioterapia nella lotta ai tumori che hanno sviluppato una resistenza ai trattamenti.

I risultati nel dettaglio

Sebbene lo studio sia stato condotto specificamente sul cancro intestinale, i ricercatori ritengono che i risultati potrebbero essere rilevanti anche per altri tipi di neoplasia, in particolare per i tumori in cui la chirurgia non è un'opzione e la radioterapia è particolarmente importante.
"La radioterapia ha rivoluzionato il trattamento del cancro ed è il modo più efficace per curare il cancro oltre alla chirurgia. Il nostro studio ha dimostrato che il sistema immunitario e i livelli di infiammazione nei tumori sono cruciali per determinare come si risponde alla radioterapia. Ciò suggerisce che la combinazione della radioterapia con l'immunoterapia potrebbe rivelarsi una miscela molto potente, migliorando la nostra capacità di eliminare ulteriormente i tumori difficili da trattare", ha spiegato Anguraj Sadanandam, tra i ricercatori che hanno condotto lo studio.

Salute e benessere: Più letti