Covid, Arcuri: "Vaccinare tutti entro autunno, prime dosi di Moderna prossima settimana"

Salute e Benessere
©Ansa

In meno di una settimana sono già stati vaccinati "circa 339mila italiani", ha spiegato il commissario per l'emergenza coronavirus in conferenza stampa, annunciando poi l'arrivo del vaccino di Moderna, all'inizio in poche dosi. “C'è stato un assoluto rispetto delle nuove norme di contenimento. Dobbiamo ringraziare gli italiani", ha poi aggiunto

"Il nostro obiettivo è quello di vaccinare tutti gli italiani che lo vorranno entro il prossimo autunno". Lo ha ribadito il commissario straordinario all'emergenza Covid, Domenico Arcuri, nel corso della conferenza stampa settimanale sull’andamento dell’emergenza sanitaria nel nostro Paese. Poi l'annuncio dell'arrivo delle prime dosi del vaccino di Moderna, approvato dall'Aifa, durante la prossima settimana: "All'inizio saranno poche, ma aumenteranno". Per numero di vaccinati, ha sottolineato ancora Arcuri, "siamo il primo Paese, in una classifica tra i Paesi che hanno una dimensione di abitanti simile al nostro".

Vaccinati circa 339mila italiani

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo, le notizie del 7 gennaio

In particolare, ha spiegato Arcuri, "in meno di una settimana abbiamo vaccinato circa 339mila italiani", ha riferito ancora il commissario per l'emergenza. “C'è stato un assoluto rispetto delle nuove norme di contenimento. Dobbiamo ringraziare gli italiani", ha detto.

Prime dosi del vaccino Moderna la prossima settimana

Arcuri ha annunciato l'arrivo delle prime dosi di vaccino Moderna, approvato anche dall'Aifa, durante la prossima settimana: "Saranno ancora molto pochi, ma progressivamente cresceranno. Verranno portati a Pratica di Mare: da lì, con il contributo delle forze armate, inizieremo la distribuzione verso i nostri punti di somministrazione. La messa a regime sarà a partire dalla seconda settimana di distribuzione".

Distribuiti quasi un milione di vaccini

Nel corso della conferenza stampa, poi, facendo un bilancio sulle dosi di antidoto consegnate finora in Italia, Arcuri ha spiegato che "abbiamo distribuito 919.425 vaccini, quasi un milione, su tutto il territorio nei 294 punti di somministrazione". Per questa prima fase, ha aggiunto, "ci siamo dati l'obiettivo di somministrarne almeno 65-67mila al giorno e stiamo superando questo obiettivo di qualche misura", ha precisato ancora.

Da inizio pandemia contagiato un italiano su 27

Arcuri poi ha fatto un punto della situazione riguardo i numeri. "Dall'inizio della pandemia sono stati contagiati oltre 2 milioni 220 mila italiani, uno ogni 27 dei nostri concittadini: un numero impressionante", ha commentato, spiegando come la situazione attuale sia “un altro mondo rispetto alla prima ondata, ma è complessivamente ancora critica. Non siamo ancora fuori dal tunnel". Ma per fortuna, ha ricordato, "prima come antidoto c'erano solo le chiusure, ora abbiamo anche il vaccino".

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.