Covid, Von der Leyen: "Paesi Ue inizino vaccinazione lo stesso giorno"

Salute e Benessere

Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea intervenendo alla plenaria del parlamento europeo. "Nel corso di una settimana i primi vaccini saranno autorizzati, in modo tale che le vaccinazioni possano iniziare immediatamente", ha aggiunto

"Iniziamo quanto prima con la campagna di vaccinazione insieme, noi 27, iniziamo lo stesso giorno". Lo ha dichiarato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, intervenendo alla plenaria del parlamento europeo.
"Adesso ci sono i primi segni di ripresa, ma le infezioni e i ricoveri continuano ad aumentare negli stati membri, ma ci sono già delle buone notizie, la commissione ha negoziato un portafoglio molto vasto di candidati per i vaccini e nel corso di una settimana i primi vaccini saranno autorizzati, in modo tale che le vaccinazioni possano iniziare immediatamente", ha aggiunto.

Covid, i primi vaccini in Europa potrebbero essere fatti entro Natale

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo, le ultime news del 16 dicembre

 

Ci sono importanti novità sul fronte dei vaccini. L'Agenzia europea per i medicinali (Ema) ha annunciato nella giornata di ieri, 15 dicembre, che si  riunirà il 21 dicembre per decidere sul vaccino Pfizer-BioNTech, anticipando l'incontro rispetto ai tempi inizialmente previsti. "Ogni giorno conta. Lavoriamo alla massima velocità per autorizzare i vaccini per il Covid 19. Accolgo le novità dell'Agenzia europea per i medicinali (Ema) che anticipano l'incontro per discutere del vaccino Pfizer-BionTech prima di Natale. Probabile che i primi europei siano vaccinati prima della fine del 2020", ha scritto in un Tweet la presidente della Commissione europea.
Anche il ministro della Salute, Speranza aveva ribadito l'auspicio che "l’Ema nel rispetto di tutte le procedure di sicurezza, possa approvare il vaccino Pfizer Biontech in anticipo rispetto a quanto previsto e che al più presto le vaccinazioni possano iniziare anche nei Paesi dell'Unione Europea".
Stando a quanto comunicato da Guido Rasi, ex direttore esecutivo dell’Agenzia europea per i medicinali,  "il previsto passaggio alla Commissione europea per l'approvazione definitiva al vaccino anti-Covid Pfizer-BionTech potrebbe avvenire con tutta probabilità entro 48 ore dal via libera dell'Ema, e dunque già il 26 o 27 dicembre se l'Ema si pronuncerà prima di Natale”. A quel punto, "il vaccino sarebbe utilizzabile dal giorno dopo nei Paesi Ue". Se la macchina distributiva e la logistica sono pronte, e con la contestuale e immediata validazione da parte di Aifa, "la campagna vaccinale in Italia potrebbe dunque partire già il 28-29 dicembre".

 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24