Covid, Iss: uno scarso ricambio d'aria in casa è critico per la diffusione del virus

Salute e Benessere
©Ansa

Gaetano Settimo, del dipartimento Ambiente e Salute dell'Iss, durante la conferenza stampa sulla situazione epidemiologica, ha avvertito: "È importante aprire finestre e balconi, almeno 5-10 minuti una volta all'ora". Il direttore della prevenzione del ministero della Salute, Rezza, sull'andamento della pandemia: “C’è una tendenza a una lieve diminuzione ma non particolarmente veloce". E sottolinea: "Allentare le misure è un errore" 

"Negli ambienti domestici abbiamo una scarsa attenzione ai ricambi dell'aria e questo può rappresentare un elemento di criticità per la diffusione delle particelle virali di sarsCov2". A dirlo è Gaetano Settimo, del dipartimento Ambiente e Salute dell'Istituto Superiore di Sanità, alla conferenza stampa sull'analisi della situazione epidemiologica. Per un commento sull’andamento della pandemia, è poi intervenuto il direttore della prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza: “C’è una tendenza a una lieve diminuzione ma non particolarmente veloce o accentuata, ma rimane elevato il numero dei decessi”, ha avvertito. Gli “ingressi in terapia intensiva mostrano una certa stabilità. La situazione tende a migliorare ma molto lentamente”, ha quindi aggiunto (IL BOLLETTINO DELL'8 DICEMBREAGGIORNAMENTI IN DIRETTA - SPECIALE).

Il ricercatore e coordinatore del Gruppo di Studio Nazionale sull'Inquinamento Indoor dell'Istituto Superiore di Sanita', Gaetano Settimo (s) e il direttore Generale della Prevenzione presso il Ministero della Salute, Giovanni Rezza, durante la conferenza stampa sull'analisi della situazione epidemiologica presso il Ministero della Salute a Roma, 8 dicembre 2020. ANSA/CLAUDIO PERI
Settimo e Rezza in conferenza stampa, 8 dicembre 2020 - ©Ansa

"Aprire finestre e balconi, almeno 5-10 minuti una volta all'ora"

approfondimento

Covid, Iss: 4 decessi su 10 in Lombardia. L’1,2% ha meno di 50 anni

Sul ricambio dell’aria Settimo ha spiegato: "Tutti gli impianti domestici di condizionamento non ricambiano l'aria, ma movimentano l'aria già presente; quindi, se non correttamente gestito attraverso un ricambio con l'apertura delle finestre, ciò può rappresentare un rischio perché c'è una concentrazione di inquinanti chimici oltre alla criticità per la presenza di più soggetti. Quindi - ha concluso l'esperto - è importante aprire finestre e balconi, almeno 5-10 minuti una volta all'ora".

Rezza: "Incidenza ancora elevata, allentare misure è errore"

approfondimento

Faq Dpcm dicembre: risposte ai dubbi su spostamenti e ricongiungimenti

Nel corso del punto stampa, anche un commento sulla vaccinazione anti-Covid iniziata oggi, 8 dicembre, in Inghilterra: “È un momento storico”, ha detto Rezza. Mentre sulla situazione in Italia, ha ribadito: “Il numero di positivi che ci sono ancora ogni giorno ci dice che dobbiamo continuare e implementare le misure prese perchè appena si allentano le misure la curva risale: è successo dopo l'estate con la riapertura di molte attività e c'è voluto un pò di tempo per frenare la corsa del virus; se allentassimo le misure in questo momento, con un'incidenza ancora molto elevata, decisamente faremmo un errore".

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24