Covid-19, arriva l’ok dal Parlamento Ue a esenzione Iva su vaccini e test

Salute e Benessere

Lo ha annunciato il commissario europeo Paolo Gentiloni in un Tweet. Le misure erano state inserite da Bruxelles nel pacchetto anti-Covid presentato lo scorso 28 ottobre

“Niente Iva sui futuri vaccini e sui kit per i test Covid fino alla fine della pandemia. Il Parlamento europeo approva la proposta della Commissione". Così, il commissario europeo, Paolo Gentiloni, ha annunciato su Twitter che è arrivato l’ok dal Parlamento europeo sulla proposta avanzata dalla Commissione europea lo scorso 28 ottobre, insieme a una serie di altre misure nell’ambito della pandemia da coronavirus, tra cui la proroga dell'esenzione di dazi e Iva sull'importazione di dispositivi medici.

Vaccino Covid, la Commissione Ue firma contratto con Moderna per 160 milioni di dosi

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo, le ultime news del 27 novembre

 

Tra le ultime novità nell’ambito della strategia dell'Unione per i vaccini, mercoledì 25 novembre la commissione europea ha annunciato di aver sottoscritto il sesto contratto per la fornitura di antidoti contro il Covid-19, questa volta con la statunitense Moderna. 

L’accordo tra l’Unione Europea e l’azienda statunitense di biotecnologie prevede l'acquisto iniziale di 80 milioni di dosi per conto di tutti gli Stati membri dell'Unione europea, più un'opzione per richiedere fino a ulteriori 80 milioni di dosi, da somministrare una volta che il vaccino si sarà dimostrato sicuro ed efficace contro il coronavirus. Si tratta, come detto, del sesto contratto per la fornitura di vaccini in Europa, dopo gli accordi raggiunti con AstraZeneca, Sanofi-GSK, Janssen Pharmaceutica NV, Pfizer/Biontech e Cure. "Stiamo costruendo uno dei più completi portafogli di vaccini per il Covid-19 al mondo", aveva anticipato la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen il 24 novembre, sottolineando che "vaccini sicuri ed efficaci possono aiutarci a porre fine alla pandemia”. 

 

Il vaccino di moderna 

 

Il candidato vaccino messo a punto da Modera, secondo quanto annunciato dalla stessa azienda statunitense di biotecnologie nel mese in corso, sarebbe risultato essere efficace nel 94,5% dei casi. Dai test condotti in collaborazione col National Institute of Allergy and Infectious Diseases (NIAID) è anche emersa una durata di conservazione più lunga per il suo candidato vaccino mRNA-1273 contro il COVID-19 a "temperature di refrigerazione”. Il vaccino, come comunicato da Moderna, “sembra rimanere a temperature standard di refrigerazione tra 2° e 8°C per 30 giorni, rispetto alla precedente stima di 7 giorni. Inoltre si prevedono condizioni di trasporto e conservazione a lungo termine a temperature standard del congelatore di -20°C per 6 mesi”. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24