Covid, visoni: il ministro Speranza sospende l'allevamento in Italia

Salute e Benessere

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato un'ordinanza che sospende gli allevamenti di questi animali su tutto il territorio italiano. Primo caso anche in Francia

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, sospende causa Covid l’allevamento di visoni in Italia. Speranza ha firmato un'ordinanza che dispone la sospensione delle attività degli allevamenti di visoni su tutto il territorio italiano fino alla fine del mese di febbraio 2021, mese in cui sarà effettuata una nuova valutazione sullo stato epidemiologico. A renderlo noto è il ministero. 

Massima precauzione e rischio abbattimento

approfondimento

Sit-in animalisti davanti allevamento visoni nel Ravennate

"La misura aggiunge l'infezione da Sars-cov-2 nei visoni d'allevamento all'elenco delle malattie infettive e diffusive degli animali soggette a provvedimenti sanitari”, secondo il "regolamento di polizia veterinaria (D.P.R. 8 febbraio 1954, n. 320)" si legge nella comunicazione.  Il ministero sottolinea inoltre che "pur essendo il numero degli allevamenti in Italia molto ridotto rispetto ad altri paesi europei si è valutato di seguire il principio della massima precauzione in osservanza del parere espresso dal Consiglio Superiore di Sanità". Secondo l'ordinanza, "in caso di sospetta infezione, le autorità locali competenti dispongono il sequestro dell'allevamento, il blocco della movimentazione di animali, liquami, veicoli attrezzature e l'avvio di una indagine epidemiologica. In caso di conferma della malattia, i visoni dell'allevamento sono sottoposti ad abbattimento".

 

Il primo caso in Italia e Francia

Il 12 novembre, dopo i casi di infezione da Sars-Cov-2 registrati in diversi allevamenti in Europa, era arrivata la conferma del primo caso di Covid tra i visoni allevati in Italia. È il primo nel nostro Paese e risale ad agosto. Lo ha comunicato il Centro Europeo per il Controllo delle Malattie (Ecdc) precisando che il virus dei visoni è mutato rispetto a quello che circola in modo più diffuso nell'uomo e non è né più contagioso né più aggressivo rispetto agli altri. Anche in Francia è stata riscontrata per la prima volta la presenza del coronavirus in un allevamento di visoni. I ministeri dell'Agricoltura, della Salute e della Transizione Ecologica francesi hanno ordinato "l'abbattimento di tutti i mille animali ancora presenti nell'allevamento e l'eliminazione dei loro prodotti".

 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.