Coronavirus, Agenas: 50% dei posti letto degli ospedali occupati da pazienti Covid

Salute e Benessere

Superata in 14 regioni la soglia critica di occupazione del 40% dei letti nei reparti ordinari stabilita dal Ministero della Salute. Il dato italiano parla di 30.914 pazienti ricoverati in area non critica a fronte di una disponibilità di 62.370 letti. Lo riporta l'Agenzia per i servizi sanitari regionali.

La metà dei posti letto nei reparti ordinari degli ospedali italiani è occupata da pazienti Covid. Parlando di “reparti ordinari” è bene precisare che sono quindi escluse le terapie intensive. La stima è rilevata dall’Agenzia per i servizi sanitari regionali (Agenas), che già giovedì 12 novembre avvertiva su come 12 regioni superassero la “soglia critica” per quanto riguarda i ricoveri negli ospedali. Oggi sono invece 14.

Dimezzati i posti letto in ospedale

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo, le ultime notizie del 14 novembre

Per “soglia critica” - stabilita dal Ministero della Salute - si intende l’occupazione del 40% dei letti nei reparti ordinari da parte di pazienti con coronavirus. Ieri, venerdì 13 novembre, l’Agenas ha avvertito in seguito all’ultima rilevazione che negli ospedali italiani si era raggiunto il 50%, un dato ben superiore al limite di rischio. L’ Agenzia specifica che quello che può sembrare un dato tutto sommato rassicurante diventa allarmante se si pensa che gli ospedali non servono solo a chi è stato contagiato dal Covid-19 ma anche per le cure di tutte le altre patologie e pazienti. Quest’ultimi adesso hanno a disposizione la metà dei posti letto degli ospedali italiani. Stando ai numeri di ieri erano infatti ricoverati in area non critica 30.914 pazienti a fronte di una disponibilità di 62.370 posti.

 

La situazione regione per regione

L’Agenzia per i servizi sanitari regionali mette in rilievo quel che sta accadendo nella provincia di Bolzano, dove si arriva al 97% di occupazione dei posti letto nei reparti ordinari. In pratica è tutto esaurito con 453 ricoverati per Covid su 468 complessivi. Per il resto, come sempre si evidenziano notevoli differenze regionali. Numeri sopra la media anche in Piemonte, con il 90% di occupazione (4.890 ricoveri Covid su 5.442 posti totali), in Val d'Aosta (79%), Liguria (73%) e Provincia di Trento (68%). Ma sono 14 in totale le regioni che superano la soglia critica del 40% di occupazione posti letto: oltre a quelle già elencate, ci sono Marche (58%), Emilia Romagna (52%), Lombardia (50%), Campania (49%), Umbria (49%), Lazio (48%), Abruzzo (45%), Puglia (44%), Calabria (42%).

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24