Influenza: +1,5% vaccinati tra gli over 65 nel 2019-20, ma non basta

Salute e Benessere

I dati arrivano dal report aggiornato sulle coperture vaccinali che riguardano il nostro Paese, curato dagli esperti del Ministero della Salute

La copertura vaccinale per l’influenza, specie tra le fasce di età più a rischio, è in aumento ma ancora non è sufficiente. A sottolinearlo l’ultimo aggiornamento delle coperture vaccinali che riguarda il nostro Paese, redatto dagli esperti del Ministero della Salute. Osservando da vicino i dati, infatti, si scopre che la copertura è aumenta dell'1,5% in un anno, considerando il numero di over 65 vaccinati contro l'influenza, il cui totale passa dal 53,1% della stagione 2018-19 al 54,6% del 2019-20.

Una percentuale sotto la soglia minima

approfondimento

Influenza: vaccino gratis per over 60, raccomandato ai bimbi

Si tratta di una percentuale che rimane decisamente sotto la soglia minima del 75%, così come indica il rapporto. Infatti, per ridurre in modo significativo tutte le complicanze e la mortalità legate al virus influenzale, spiegano gli esperti, "è necessario raggiungere coperture vaccinali elevate nei gruppi di popolazione target”, in particolare negli anziani con più di 65 anni e nei pazienti cronici. Leggendo ancora i dati, emerge come le coperture vaccinali della stagione in corso, aggiornate alla data del 28 luglio 2020, siano leggermente aumentate (16,7%), proprio rispetto alla stagione precedente (15,8%).

I trend emersi dal report

Inoltre, considerando altri dati, gli esperti segnalano che nella prima metà degli anni 2000, l'andamento dei dati per quanto riguarda la copertura del vaccino antinfluenzale, soprattutto con focus sugli over 65, ha delineato un trend positivo. A partire dalla stagione 2009/10, però, si è registrato un netto calo, che ha portato la copertura dal 65,6 % al 48,6%: si tratta del minimo storico registrato sin dalla stagione 2014/2015. Da questo momento in poi l'andamento ha segnato un costante aumento della copertura vaccinale, toccando la quota del 54,6% dell'ultima stagione. Tra gli ultimi dati segnalati, quello che riguarda l’aumento di circa l'1% per quanto concerne le coperture vaccinali nella popolazione generale: nel 2019/2020, il 16,7% dei cittadini si è vaccinato rispetto al 15,8% della stagione precedente, proseguendo un trend in costante aumento a partire dal 13,6% della stagione 2014-15.

Salute e benessere: Più letti